Apple: iPhone danneggia l’acqua, 10 milioni di sanzioni antitrust – l’ultima ora

(ANSA) – ROMA, 30 nov. – L’agenzia antitrust ha ritenuto fuorvianti gli annunci di Apple che si vantavano dell’impermeabilità dell’iPhone, in quanto ha deciso di infliggere una sanzione al Gruppo Apple, che ha rifiutato anche di fornire aiuti per smartphone 10 milioni di euro. La TRA ha considerato pratiche commerciali scorrette rappresentate nella pubblicazione di messaggi promozionali per i vari modelli di iPhone, in cui la caratteristica di impermeabilità è stata migliorata fino a una profondità massima che va da 4 metri a 1 metro a seconda del modello e fino a 30 minuti. Secondo l’autorità, le lettere non hanno chiarito che questa proprietà non esiste se non in condizioni specifiche, ad esempio durante specifici test di laboratorio e monitoraggio utilizzando acqua naturale e pura, e non in condizioni normali di utilizzo dell’acqua. Dispositivi da parte dei consumatori.

L’Antitrust ha quindi ritenuto opportuno incorporare una forte pratica commerciale secondo cui Apple, nella fase post-vendita, si rifiutava di fornire assistenza in garanzia quando questi modelli di iPhone fossero danneggiati a causa dell’introduzione di acqua o altri liquidi, impedendo così l’esercizio dei diritti da loro riconosciuti dalla legge in relazione alla garanzia o ai sensi Diritto dei consumatori (ANSA).

Riproduzione riservata © Copyright ANSA


Read also x