AX1 ha nominato un Oscar per essere entrato nel Charlatan di Agnieszka Holland nel Regno Unito

Charlatan di Agnieszka Holland, l’ingresso ufficiale della Repubblica Ceca nella categoria lungometraggi internazionali ai 93 ° Academy Awards, è stato premiato per la distribuzione nel Regno Unito e in Irlanda da AX1 della International Sales Agency Films Boutique. varietà Ho parlato con il regista nominato all’Oscar – recentemente eletto presidente della European Film Academy – del progetto, delle sfide del cinema indipendente e della caduta del presidente Donald Trump.

Charlatan, presentato in anteprima alla Berlinale al Festival di Berlino e nominato come miglior regista agli European Film Awards, è basato sulla storia vera del terapeuta ceco Jan Mikulasic, che ha dedicato la sua vita alla cura dei pazienti. Utilizzando piante medicinali. Durante i disordini del Novecento, ha dovuto scegliere tra la sua vocazione e la sua coscienza.

Parlando con varietà, Holland ha notato che lo stesso difetto che ha portato alla caduta di Mikulashik – l’arroganza – può essere visto anche nella caduta di Trump, aggiungendo che entrambi lottano con vari gradi di narcisismo. Quando hai assistito all’attacco dei sostenitori di Trump al Campidoglio di Washington, DC, non sei rimasto sorpreso, visti i suoi tentativi di provocarli. Nonostante la natura mortale dell’attacco, ha notato un certo aspetto comico per i rivoltosi, che le hanno ricordato i turisti perplessi che si fanno selfie. Ha detto che sarebbe stata una scena del prossimo film “Porat”. Mi sono ricordato che quando stava girando “House of Cards” durante le ultime elezioni presidenziali americane, era difficile stare al passo con la strana realtà della politica americana, che era diventata ancora più strana della finzione nella serie.

READ  Rebecca Yerger, Memory Lane: Dave Kavagnaro, 'The Mayor of East Napa' | Rebecca Yerger

Parlando della pandemia, i Paesi Bassi hanno affermato che la crisi del coronavirus ha ricordato all’umanità di essere più in sintonia e rispettosa della natura, come ha fatto Mikulashek. Il film è servito anche a rafforzare l’importanza dei medici e della scienza e la necessità di un approccio olistico e umano nel trattamento delle malattie.

Ha detto che i Paesi Bassi stanno ora cercando di sviluppare un progetto basato sulla vita durante la pandemia. Una serie su Napoleone che stava sviluppando è stata sospesa a causa del suo budget elevato e delle difficoltà nel raccogliere fondi. “Nelle circostanze attuali, non credo che sarà realistico. Al momento sarà difficile trovare soldi per una serie breve ambiziosa”, ha detto.

Un altro progetto di alto profilo, che avrebbe potuto essere girato a Parigi per uno dei giganti della trasmissione, è stato interrotto, ha detto, aggiungendo che si è dimostrato difficile comunicare in modo efficace con praticamente vari partner.

Parlando delle sfide che il cinema indipendente deve affrontare, i Paesi Bassi hanno affermato che produrre film di alta qualità è il modo migliore per la sopravvivenza del settore. “Il mio stile è fare film davvero buoni. Se vuoi che il cinema sopravviva, non puoi andare con un misto di pigrizia e debolezza”. “Deve essere buono, coraggioso, sorprendente e forse anche importante”. Ha detto che la risposta del pubblico a “Impostor” e al suo film precedente, “A. Jones”, ha mostrato che c’è una richiesta di storie complesse, anche se i film sono considerati “oscuri”.

I film di Holland includono “Angry Harvest” (1985), candidato all’Oscar per un film in lingua straniera. Europa Europa (1990) ha ricevuto un Golden Globe e una seconda nomination all’Oscar, questa volta per la sceneggiatura originale; E “In Darkness” (2011), candidato all’Oscar per un film in lingua straniera.

READ  Il segreto di Hugh Grant: «Avevo paura di recitare con Nicole Kidman Ora ho più rispetto per me stesso» - Corriere della Sera

Nel 1993, i Paesi Bassi hanno presentato il primo di molti film negli Stati Uniti con “Secret Garden” di Francis Ford Coppola. Holland ha anche diretto diversi episodi di serie TV americane come “The Wire”, “The Killing”, “House of Cards” e “The First”.

I suoi precedenti lungometraggi, Boukot (2017) e Mr. Jones (2019), sono entrambi alla Berlinale.

Nel film Charlatan, Ivan Trojan interpreta Mikolášek, con Josef Trojan che interpreta Mikolášek quando era giovane. Altri attori includono Juraj Lug, Yaroslav Bukorna, Jerry Cerny e Miroslav Hanus.

Marek Epstein ha scritto la sceneggiatura e Martin Streba era il direttore della fotografia. Il film è stato prodotto da Sarka Cymbalova e Kevan Van Thompson per la Marilyn Film Production Company. I produttori partecipanti erano Mike Downey, Sam Taylor, Claudia Omega-Rostorowska e Livia Philosova.

Le vendite di terreni precedentemente annunciate includono Nord America (Strand Edition), Francia (KMBO), Spagna (Viersen), Italia (film ispirati), Australia (Vendetta Films), Israele (Cinema Lev), Turchia (Filmarty), BeNeLux ( Cinemien Film Distribution (Germania, Austria e Svizzera tedesca (Pro-Fun Media Film Distribution), America Latina (Major Film), Baltic (Miglior film), Bulgaria (Art Fest), Ex Jugoslavia (MCF Megacom), Ungheria (Mozinet), Islanda (Bio Paradis), Portogallo (Leopardo) e Corea (NK Contents). Il distributore ceco è CinemArt e Gutek Film in Polonia.

L’accordo con il Regno Unito è stato raggiunto questa settimana da Julian Razavindranali di Films Boutique, CEO di Irish Film and Music Producer e Presidente della European Film Academy Mike Downey e AX1, mentre il film entra nelle fasi finali della selezione per gli Academy Awards.

Downey ha dichiarato: “Dall’uscita di Agnieszka Holland in una selezione ufficiale alla Berlinale,” Charlatan “ha fatto scalpore in tutto il mondo in un momento in cui l’esperienza cinematografica è diminuita drasticamente. L’enorme box office di 250.000 botteghini nella sola Repubblica Ceca, così come la nomination olandese come miglior regista in Gli European Film Awards e la rappresentanza della Repubblica Ceca agli Oscar lo testimoniano. Siamo entusiasti di fare ancora una volta affari con AX1, dopo il nostro comune successo nell’ultimo film di Peter Greenaway, e non vediamo l’ora di lavorare insieme per dare a “Charlatan” il posto che merita in Irlanda e nel Regno Unito

READ  la foto con Francesco Monte e i commenti della Salemi e Ariadna

Celestino Traglia

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x