Banche, “Da gennaio stop conti rossi”. Allarme aziendale – economia

Roma, 26 dicembre 2020 – da gennaio Ferma gli account in rosso, È l’allarme che fa un suono Centro Studi Unimpresa Sulle conseguenze dell’entrata in vigore Nuove regole dettate dall’EBA, Autorità bancaria europea. “L’addebito automatico non sarà più consentito, infatti, se i clienti non hanno abbastanza liquidità sui loro depositi bancari. Pertanto, c’è il rischio che si verifichi. Interruzione improvvisa dei pagamenti delle utenzeUnimpresa spiega in un documento pubblicato, stipendi, contributi previdenziali, rate del mutuo, che evidenzia anche le stesse regole che richiedono, dopo tre mesi dal mancato pagamento di soli 100 euro, che la banca informi il cliente al centro dei rischi e classifichi tutta la sua esposizione come “Cattivo credito.”

Fatta eccezione per il PolitinoSpiega il vicepresidente di Unimpresa: “Il nuovo quadro normativo, in cui le banche non sono state adeguatamente spiegate, è preoccupante. Anche piccoli eccessi non saranno possibili, cioè per tanti artigiani, commercianti e piccoli imprenditori. Anche per molte famiglie, Non sarai più in grado di usarli Piccole forme di flessibilità Che, soprattutto in questa fase critica a causa degli impatti economici dell’epidemia di Covid, sono necessari per far fronte ai pagamenti di utenze o altri obblighi, come stipendi, contributi previdenziali, prestiti e pagamenti ipotecari “.

Secondo Politino, “C’è un pericolo Una stretta creditizia molto forte, Una conseguenza inevitabile delle segnalazioni presentate al centro rischi e della riclassificazione delle linee di credito alla clientela in caso di piccoli arretrati ”. Con il rischio di default immediato nei confronti di diversi soggetti, dalle istituzioni finanziarie all’INPS, dai dipendenti alle cosiddette società di servizi (energia, gas, acqua e telefono).

Melania Cocci

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x