Economia internazionale Archivio

San Marino e standard internazionali: crescita, non più repressione. Di Marcello Forcellini e Nicoleta Maftei

All’epoca della Banca Centrale di Bossone, Papi e Caringi, l’Autorità di Vigilanza sammarinese invitò il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ad avviare il Financial Sector Assessment Programme (FSAP) al fine di valutare la conformità del sistema di vigilanza e regolamentazione prudenziale della Repubblica di San ...

San Marino. Titano verso l’Unione Europea: il nuovo a scapito del vecchio?

Il 18 marzo 2015 presero avvio i negoziati per la stipula degli accordi di associazione fra l’Unione Europea e i piccoli Stati al fine di proseguire lungo il percorso intrapreso nel 1957 con la stesura dei Trattati di Roma costitutivi della Comunità Economica Europea ...

Scambio automatico delle informazioni e bail-in: San Marino, Andorra e Monaco verso la Coesione Europa

I sistemi bancari europei si stanno adeguando alle nuove direttive internazionali al fine di permettere agli intermediari finanziari di operare sullo stesso level playing field e di promuovere la sana competitività nel mercato e la stabilità delle banche. Così, il Governatore Visco e il ...

San Marino. Internazionalizzazione: banche e imprese fra passato e futuro

Il processo d’internazionalizzazione bancaria coinvolge diversi ambiti economici che si ripercuotono inevitabilmente sia sullo stato macroeconomico del Paese sia sulla percezione sociale del benessere. La dimensione politica che implica l’avvio del processo d’internazionalizzazione proteso all’apertura dei mercati internazionali comporta dei cambiamenti nel modus operandi ...

San Marino. L’ufficio di rappresentanza e il nuovo art. 103 della Lisf: una forma d’internazionalizzazione bancaria più snella?

L’adeguamento normativo condotto dalle Autorità di vigilanza che recepiscono gli standards internazionali, il miglioramento dell’operatività dei players locali che permette di restare competitivi nel mercato, l’orientamento alla globalizzazione della forma mentis dei cittadini che riduce gradualmente la percezione delle distanze culturali, religiose e geografiche, ...

Il ruolo di AIF, CLO e Banca Centrale nei processi d’internazionalizzazione bancaria. di Marcello Forcellini (Asset Banca)

La globalizzazione, processo tuttora in corso, sta riducendo le distanze che impediscono agli intermediari finanziari di operare in mercati alternativi più redditizi di quelli tradizionali. In particolare, al fine di valutare la possibilità di fare un investimento diretto estero (IDE), l’intermediario finanziario oltre a ...

Fusioni e acquisizioni: una via per l’internazionalizzazione bancaria

Fino ad oggi, gli intermediari finanziari hanno cercato di avviare progetti d’internazionalizzazione avvalendosi principalmente delle tre modalità tradizionali che consistono nella creazione di succursali, uffici di rappresentanza o sussidiarie nei paesi d’interesse. Tuttavia, i principali cambiamenti del mercato, dovuti alla crisi finanziaria, hanno spinto ...