Giant Pacino, a Courchevel, è la seconda vittoria consecutiva

Dopo essere riuscito a Soelden, Blue torna dal secondo posto e sconfigge Hector Welhova. Quinto La Brignoni

Tiger Heat: così Marta Pacino ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva. Nel Colosso di Courchevel, il 24enne piemontese ha realizzato un altro capolavoro, come nella prima gara della stagione a Soelden. Dopo la prima manche era 49/100 dietro a Petra Vlhova, dominante in questa prima parte di stagione, ma nella seconda discesa nessuno degli avversari è riuscito a sciare con la classe e l’agilità di Pacino, che riesce a disegnare le sue linee in pista. Notevole e con nevicate a minare la visibilità. Il migliore part-time di lui, nemmeno Vlhova, l’ultimo caduto, è riuscito a fare meglio. L’azzurro ha vinto a 2’19 ”03, con un vantaggio di 46/100 sullo svedese Hector e 59/100 su Vlhova. Per Pasino, questo è stato il terzo successo in carriera e le è valso il secondo posto nella classifica generale con 162 punti, dietro a Felova.

blu

Ai piedi del podio, Michaela Schiffrin è stata quarta a 1 “70” davanti a Federica Brignone (a 1 “93), che ha recuperato nella ripresa dall’ottavo posto con una prova di prima classe e coraggio. Retrocessa al 18 ° posto (5 “33), Sofia Gogia è stata frenata da un fallo partendo per una prestazione stellare, contro Elena Cortone (17a per 5” 28).

Un altro gigante è in programma domani a Courchevel.

READ  Il progetto Gold Award occupa il padiglione di Huntington - San Marino Tribune

Celestino Traglia

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x