“In 15 giorni il male ce lo ha portato via”

Toriglia- Era uno Spirito di creatività Che ha mostrato la sua grande voglia di vivere aprendosi agli altri e il suo impegno per lo studio. Ma tante risorse e supporto costante per lui famiglia Non era abbastanza per farli vincere Una lotta molto difficile Contro un male imperdonabile. Toriglia In uno stato di shock mortale Irene Regetti, 19 anni, studente inIstituto Rosa Padova, schiacciata da uno Forma acuta di leucemia Mercoledì scorso all’ospedale Badwan, dove sono stato ricoverato per alcune settimane.
IRIN ha iniziato l’anno scolastico con molte speranze e aspirazioni. Avrebbe dovuto affrontareEsame di laurea, Per il quale si stava preparando con cura, oltre che grazie all’ottimo guadagno che ha caratterizzato fino ad ora la sua carriera scolastica.

Disperazione
La morte della 19enne ha gettato nella disperazione i suoi genitori, Marta Veronese e Maurizio Regetti. La famiglia è molto conosciuta e apprezzata nel villaggio. La mamma è in realtà una figura storica Liceo Scientifico Cornaro Padova, dove è docente non docente. Altrettanto conosciuto e rispettato è il padre, un artigiano.
“Irene – hanno detto che si sono trasferiti Genitori Ha studiato con profitto, anche se nei primi mesi dell’anno e nell’ultimo anno accademico aveva sofferto di difficoltà Insegnamento a distanza. Ma voleva avere un bell’aspetto a scuola. Progetti futuri Aveva molto. Ma non abbiamo nemmeno avuto il tempo di parlarne. a Solo 15 giorni L’abbiamo visto derubato. ” Parenti e amici si sono raccolti intorno alla famiglia, spegnendo il loro lutto nella casa di Folte Road, a due passi dal confine con il comune del Montenegro. Irene negli anni precedenti si è distinta anche per l’impegno civico che l’ha portata a farne parte Consiglio comunale per ragazzi Realizzato dal Comune di Torreglia.

READ  Atalanta Sassuolo, Gomez non ancora convocato: si allena in orari diversi

Il titolo della moda
Quando è arrivata all’Istituto Rosa aveva scelto un titolo Stilista di moda. “Era un modo – continuavano a parlarne i genitori – per dare vita al suo spirito creativo. L’immaginazione ma soprattutto l’apertura agli altri faceva parte del suo modo di vivere. Era davvero una ragazza solare. Non possiamo credere che la malattia ce l’abbia presa in questo modo. È davvero difficile accettare un simile destino “.
Anche i genitori condividono il profondo dolore Fratelli IreneE il David, Alessandro e Massimo, Che mostra manifestazioni di vicinanza e affetto da diversi amici. L’amministrazione di Torreglia ha espresso il cordoglio anche alla famiglia, che ha ricordato la partecipazione di Irene, negli ultimi anni, alle iniziative realizzate con la scuola. La data degli ultimi diciannove addii deve ancora essere determinata Chiesa Parrocchiale Toriglia.

Ultimo aggiornamento: 07:44

© Riproduzione riservata

Celestino Traglia

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x