La funzione Home di Evernote è una dashboard ricca di strumenti utili

Come utente principale o più, avrai accesso a tre strumenti. Ne troverai uno che ti dà accesso rapido a tutte le note che hai aggiunto di recente. Vedrai anche note a cui Evernote pensa che vorrai tornare, anche se non le visiti da un po ‘. Le altre due esigenze di base fungono da blocco per appunti in cui è possibile annotare rapidamente idee vaganti e dove Evernote raccoglierà tutti i clip Web, le foto, i documenti, i file audio e le e-mail salvati di recente.

Nel frattempo, come abbonato Premium o Business, troverai quattro strumenti aggiuntivi con funzionalità più avanzate. Oltre a uno spazio per le note, ne troverai uno dedicato ai tuoi taccuini. Come la sua controparte, metterà in risalto i tuoi taccuini più recenti, così come quelli che Evernote pensa che potresti voler rivedere. Troverai anche 1 nota appuntata. Come sottolinea Evernote, questo è un modo semplice per mantenere attivo un elenco di cose da fare. Un altro strumento fornisce un facile accesso ai tag e ai collegamenti utilizzati di frequente, semplificando la navigazione nell’app.

Inoltre, gli utenti premium e le aziende possono personalizzare il dashboard riorganizzando e rimuovendo qualsiasi elemento dell’interfaccia utente integrato, nonché ridimensionandolo come meglio credono. Avranno anche la possibilità di aggiungere uno sfondo personalizzato, quello che hanno scaricato da soli o che hanno scelto da una delle opzioni precaricate.

Evernote prevede di distribuire l’aggiornamento Home a utenti Mac, Windows e Web nelle prossime settimane. Questa funzione sarà disponibile sui dispositivi iOS e Android in un secondo momento.

READ  Zaha Hadid Architecture, Museo della Scienza e della Tecnologia di Shenzhen

Fino Neri

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x