La Turchia sta indagando su Facebook e WhatsApp sul nuovo accordo sulla privacy

Dopo un nuovo accordo sulla privacy che costringe gli utenti di WhatsApp a condividere i propri dati con Facebook, la Turchia ha avviato un’indagine su Facebook e WhatsApp e nel frattempo ha sospeso il nuovo accordo sulla privacy.

Logo dell’app di messaggistica WhatsApp (C) sullo schermo dello smartphone con logo dell’app Facebook (in alto a L). Foto: EPA-EFE / RITCHIE B. TONGO

Il Consiglio turco per la concorrenza ha dichiarato, lunedì, che è stata avviata un’indagine su Facebook e WhatsApp su un nuovo accordo sulla privacy che costringe un utente di WhatsApp a condividere i propri dati con Facebook. Gli utenti che rifiutano i termini dell’accordo non potranno utilizzare WhatsApp dopo l’8 febbraio.

Il garante turco della concorrenza ha affermato che l’obbligo di consentire la raccolta di questi dati dovrebbe essere sospeso fino alla fine dell’indagine.

WhatsApp Inc e WhatsApp LLC saranno conosciuti come Facebook dopo il nuovo accordo e questo consentirà a Facebook di raccogliere più dati. Il consiglio ha detto che il consiglio indagherà se ciò viola la legge sulla concorrenza della Turchia.

Il governo turco chiede ai suoi cittadini di eliminare WhatsApp e utilizzare invece l’app di messaggistica locale BiP, sviluppata dall’operatore mobile turco Turkcell, così come altre app di messaggistica sicure come Telegram e Signal.

La presidenza turca, i ministeri, le istituzioni statali e molte altre persone hanno annunciato la cancellazione di WhatsApp e il download di altre applicazioni.

“Combattiamo insieme contro il fascismo digitale”, ha detto su Twitter il 10 gennaio Ali Taha Koc, capo dell’Ufficio presidenziale turco per la trasformazione digitale, esortando le persone a utilizzare l’app BiP locale.

BiP ha guadagnato 1,12 milioni di nuovi utenti solo domenica dopo l’introduzione del nuovo accordo sulla privacy.

Il nuovo Accordo sulla privacy non sarà in vigore nell’Unione Europea e nel Regno Unito a causa della severa legge sulla privacy digitale.

READ  Ring aggiunge la crittografia video end-to-end a campanelli e telecamere di sicurezza al CES 2021

L’Unione Europea ha imposto una multa di 110 milioni di euro a Facebook all’inizio del 2017 per aver rilasciato dichiarazioni fuorvianti sull’acquisizione da parte della società del servizio di messaggistica online WhatsApp, per un valore di 19 miliardi di dollari, nel 2014.

Milioni di persone in tutto il mondo hanno abbandonato WhatsApp e sono passate ad altre app di messaggistica, in particolare Signal e Telegram, e Signal e Telegram hanno avuto problemi con un server che ospitava un numero così elevato di utenti.

Telegram e Signal, accettate come l’app di messaggistica più sicura, sono diventate l’app più scaricata nell’ultima settimana per gli utenti di telefoni Android e Apple.

Fino Neri

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x