Le azioni globali salgono su forti guadagni e guadagni di petrolio | Reuters | Attività commerciale

Scritto da Herbert Lash

NEW YORK (Reuters) – Le azioni globali sono aumentate mercoledì, sostenute dai buoni risultati di Alphabet Inc e dai profitti ottimistici in Europa, mentre i prezzi del petrolio sono aumentati di circa il 2% al massimo in quasi un anno dopo che i dati hanno mostrato che le scorte di greggio statunitensi sono scese ai livelli più bassi da allora poi. Marzo.

L’argento è rimbalzato dopo essersi ritirato da un picco di quasi otto anni e raggiunto con l’aiuto di una frenesia di acquisto ispirata ai social media. L’argento è salito dello 0,92% a $ 26,86 l’oncia nella speranza che un maggiore stimolo del governo potrebbe aiutare a stimolare la domanda industriale. [GOL/]

Il rivenditore di videogiochi GameStop Corp è salito del 2,68% a 92,41 $, ritirandosi leggermente dopo essersi ritirato dal picco di 483 $ della scorsa settimana.

Tim Grisky, analista senior degli investimenti presso Inverness Counseling a New York, ha affermato che la risposta dei singoli investitori alla vendita allo scoperto da parte degli hedge fund GameStop e di altri titoli ha spinto gli investitori a riorganizzare i loro portafogli.

“Ci sono state molte vendite la scorsa settimana e molti acquisti da allora”, ha detto Gresky. “Siamo in una stagione di profitti, e questo significa fluttuazioni nei singoli titoli, sia sul lato positivo che negativo”, ha detto.

Ma le speranze di maggiori stimoli da parte degli Stati Uniti e le aspettative di crescita più forti hanno portato a una revisione rialzista degli utili societari. I dati di Refinitiv hanno mostrato che il tasso di crescita degli utili del quarto trimestre è aumentato di 11,3 punti percentuali dal 1 ° gennaio.

READ  Tavares of Stellantis lancia Magic Attack con le gilde italiane | Reuters | Attività commerciale

L’indice MSCI Global Equity Markets è salito dello 0,33% a 663,15, meno di 1 punto percentuale dal suo livello più alto due settimane fa, mentre l’ampio indice FTSEurofirst 300 in Europa è salito dello 0,31% per il terzo giorno consecutivo di guadagni.

A Wall Street, il Dow Jones Industrial Average è in rialzo dello 0,12%, l’S & P 500 è in rialzo dello 0,10% e il Nasdaq Composite è in calo dello 0,02%.

Alphabet, la società madre di Google, è salito del 7,28% a $ 2.058,88 dopo i forti risultati trimestrali di chiusure che hanno spinto gli inserzionisti online e contribuito a spingere il suo indice dei servizi di connessione ai massimi storici.

Le azioni di Novo Nordisk, Siemens AG e Publicis Group SA, sono aumentate dopo i risultati positivi in ​​Europa. Daimler è stato il più grande sostenitore dello STOXX 600 paneuropeo dopo aver svelato i piani per segmentare la sua attività di camion.

Il DAX tedesco è salito dello 0,7%, raggiungendo il massimo in due settimane.

La prospettiva di Mario Draghi, l’ex presidente della Banca centrale europea, di diventare primo ministro in Italia ha aggiunto la gioia in Europa.

La ripresa del dollaro è rallentata, con l’euro e lo yen giapponese che si sono stabilizzati vicino a livelli ampiamente osservati mentre i mercati dei cambi cercano indizi per la loro prossima mossa, forse dal rapporto sull’occupazione negli Stati Uniti di venerdì.

L’euro ha oscillato sopra un minimo di due mesi di $ 1,20, poiché lo yen ha trascorso il secondo giorno di negoziazione vicino a 105.

L’indice del dollaro è salito dello 0,035%, con l’euro che è sceso dello 0,09% a $ 1,2031.

READ  Dott è impaziente di lanciare l'e-scooter in Irlanda

Lo yen giapponese si è indebolito dello 0,03% contro il dollaro a 105,02 per dollaro.

L’Energy Information Administration ha detto che le scorte di petrolio greggio degli Stati Uniti sono scese la scorsa settimana a 475,7 milioni di barili, il livello più basso da marzo. Nel frattempo, i tassi di utilizzo delle raffinerie sono aumentati di 0,6 punti percentuali.

I future sul greggio Brent sono aumentati di $ 1,00 per attestarsi a $ 58,46 al barile, mentre i future sul greggio USA sono aumentati di 93 cent a $ 55,69 al barile.

I futures sull’oro degli Stati Uniti sono aumentati dello 0,1% a $ 1835,10 l’oncia.

La nota del Tesoro USA a 10 anni è salita di quasi 3 punti base all’1,134%.

(Preparato da Herbert Lash; Montaggio di Margarita Choi e Richard Chang)

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x