San Marino Jinja – Serravalli, San Marino

Shinto, o Shinto, è un La religione esistenziale e spirituale che è nata in Giappone. In mancanza di dogmi, è più una cultura tradizionale che una religione rigorosa per la maggior parte dei giapponesi. Si dice che ci siano più di 88.000 santuari shintoisti in Giappone, quindi scoprirne uno nel paese è abbastanza facile, poiché la maggior parte dei quartieri ha Jinja (“Il santuario”) di loro.

Ci sono anche molti santuari shintoisti in tutto il mondo, in particolare nelle ex colonie giapponesi come Taiwan, Palau e Saipan, così come in Brasile e Hawaii, dove molti giapponesi sono immigrati all’inizio del XX secolo. In Europa ci sono pochi santuari, sebbene la Japan Shrine Association ne abbia ufficialmente approvato solo uno.

Nel cuore di San Marino, una piccola repubblica circondata dall’Italia, il santuario shintoista è stato creato nel 2014 per commemorare le 20.000 persone perse nel terremoto e nello tsunami di Tohoku del 2011. Finanziato dalla Japan San Marino Friendship Association, è stato costruito in stile Shinmei-zukuri, in parte utilizzando il legno del santuario di Ise Grande Santuario. Il suo principale oggetto di culto è Amaterasu, la dea del sole e la divinità principale della divinità shintoista.

All’inaugurazione del santuario hanno partecipato 150 persone, tra cui molti funzionari giapponesi come il capo dell’Associazione del Santuario, il sacerdote del Santuario Iwashimizu Hachimangu e la madre del Primo Ministro. Il Sommo Sacerdote di San Marino Jinja, Francesco Brigant, è il proprietario di un albergo locale in Sammarinese che è stato ufficialmente nominato alla carica dall’Associazione Santuari nel 2013.

READ  Dalle visite alle seconde case, tutte le regole

Celestino Traglia

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x