Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Ieri si è riunito il “Tavolo Multidisciplinare ed Intersettoriale di Educazione alla Salute nelle Scuole”, alla presenza dei Segretari di Stato alla Sanità e all’Istruzione, a seguito della delibera n.79 del 29-12-2016 (vedi Tribuna 22 gennaio). In una nota il Congresso di Stato spiega che il Tavolo, “nato nel 2013 su iniziativa delle Segreterie di Stato coinvolte, con il coordinamento dell’Authority Sanitaria e del Dipartimento di Istruzione e in collaborazione con ISS, scuole e università, ha l’obiettivo di connettere i settori scolastico e socio-sanitario per iniziative multidisciplinari ed intersettoriali di promozione della salute e del benessere rivolte agli studenti”.
Nella seduta di ieri sia i Segretari di Stato sia i membri del Tavolo “hanno sottolineato – spiega ancora la nota – l’importanza dell’approccio innovativo e integrato adottato, modello virtuoso riconosciuto a livello internazionale per il quale si auspica l’inclusione di ulteriori attori come ad esempio esponenti provenienti dal mondo dello sport”.
L’Esecutivo spiega quindi che la seduta “si è incentrata sul tema dell’alimentazione nel contesto scolastico e sulla necessità di rivedere i criteri di appalto per le mense adottando un metodo basato sulla qualità e sulla sostenibilità degli alimenti”. A tal proposito è stata deliberata l’istituzione di una commissione intersettoriale “che avrà il compito – conclude il comunicato – di rivedere i criteri di approvvigionamento, mettendo in primo piano principi quali promozione della salute, eticità e rispetto per la produzione locale”.