Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page

Sono oltre un migliaio i permessi di soggiorno rilasciati in un anno a San Marino, 237 le residenze concesse. Da settembre 2015 a agosto 2016, i permessi per convivenza, parentali e per minori sono stati 167, quelli di soggiorno 948, mentre le residenze 238. In Commissione Affari esteri approda la relazione sulle concessioni delle residenze redatta dalla Gendarmeria, relativa al periodo 1 settembre 2015 e 31 agosto 2016. Passando per le tipologie dei permessi di soggiorno, i permessi per motivi di lavoro stagionale diminuiscono, passando da 165 nello stesso periodo precedente, a 142; mentre i permessi di lavoro temporaneo sono aumentati da 526 a 550 nel periodo in esame. I permessi turistici scendono da 132 a 56, come spiega la relazione, in parte a causa delle modifiche della legge che hanno esteso il periodo lavorativo del personale straniero da 11 a 12 mesi, evitando il periodo di stacco di un mese. Per le modifiche intervenute sulla legge crollano anche i dati sui permessi speciali per l’istruzione, passando da 130 a 10 concessioni. In tema di istruzione, il permesso speciale per docenti universitari, concessi per la prima volta nel periodo in esame, sono 12, per lo più rilasciati a docenti cinesi dell’istituto Confucio. Tra i permessi di soggiorni speciali figurano anche quelli per sport non professionisti che passano da 24 a 28 unità, quelli per cura, assistenza, riabilitazione e riposo passano da 7 a 24. Quindi speciali sono anche i 3 permessi per motivi di lavoro start-up, scesi di una unità. I permessi per convivenza rilasciati sono 114 contro i 125 dell’anno precedenza, quelli per convivenza per “coabitazione a fini solidaristici e di mutuo aiuto”, rilasciati per la prima volta a seguito della modifica normativa, sono stati 8. Non risultano invece concessioni per alcune tipologie particolari di permessi di soggiorno speciali: per programmi di vacanza-lavoro, per marittimi e per volontariato internazionale.