Trump apre il suo ufficio in Florida per portare avanti l’agenda della sua precedente amministrazione

WASHINGTON – Donald Trump ha aperto lunedì un ufficio in Florida che assumerà le sue funzioni di ex presidente degli Stati Uniti e cercherà di portare avanti l’agenda della sua amministrazione.

“L’ufficio sarà responsabile della gestione della corrispondenza, delle dichiarazioni pubbliche, delle apparizioni e delle attività ufficiali del presidente Trump per promuovere gli interessi degli Stati Uniti e continuare l’agenda dell’amministrazione Trump attraverso la difesa, l’organizzazione e l’attività pubblica”, si legge in una nota. Egli ha detto.

L’annuncio è avvenuto lo stesso giorno in cui la Camera dei Rappresentanti ha presentato al Senato un articolo di impeachment in cui accusava Trump di fomentare la ribellione in un discorso ai suoi sostenitori prima dell’attacco mortale al Campidoglio del 6 gennaio.

Il processo al Senato dovrebbe iniziare il 9 febbraio.

Mercoledì, nel discorso di addio al suo ultimo giorno da presidente, Trump ha detto ai suoi sostenitori: “Torneremo in qualche modo”. Trump non è apparso in pubblico da quando si è recato quel giorno al Mar-a-Lago Resort a Palm Beach, in Florida.

Il Wall Street Journal ha riferito che prima di lasciare l’incarico, Trump aveva parlato con i suoi collaboratori della formazione di un partito politico chiamato “Patriot Party”.

Prima di lasciare l’incarico, ha perseguito ricorsi legali pasticciati per annullare la sua perdita nelle elezioni del 3 novembre al democratico Joe Biden, sostenendo falsamente che ci fosse una diffusa frode elettorale.

READ  Nelle immagini: dimostrazioni di massa che investono la Russia | Notizie dalla Russia

Sergio Venezia

<pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."</span></pre>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x