Un minatore d’oro dello Yukon scopre un cucciolo di lupo dell’era glaciale mummificato

Un minatore d’oro dello Yukon scopre un cucciolo di lupo dell’era glaciale mummificato
Ingrandire / I residui dei cuccioli vengono essiccati ma sono per lo più intatti grazie all’essere sepolti nel permafrost.

Questo cucciolo di lupo dell’era glaciale non assomiglia molto a un temibile predatore, con i suoi denti minuscoli e le orecchie minuscole e soffici. Tuttavia, secondo il suo DNA, il cucciolo mummificato, chiamato Zhr, proveniva da un gruppo di antenati di tutti i lupi moderni. Il permafrost in Canada ha essiccato i suoi resti poco dopo la sua morte, circa 57.000 anni fa.

“È la mummia lupo più completa che sia mai stata trovata.” Julie Mitch, una paleontologa della Des Moines University, ha detto che è sana al 100% – tutto ciò che manca sono i suoi occhi.

Sorpresa del cucciolo

Nel luglio 2016, il minatore Neil Loveless della Favron Enterprises stava cercando l’oro nel famoso Klondike Goldfields, in Alaska. Stava vomitando fango ghiacciato lungo le rive del Last Chance Creek. È un processo chiamato “scongelamento idraulico” e mira a scongelare e ammorbidire il permafrost in modo che i minatori possano cercare l’oro nei sedimenti fluenti, un metodo chiamato estrazione alluvionale. Ma Loveless ha trovato qualcosa di molto più strano e interessante di Klondike Gold: un cucciolo di lupo congelato e mummificato.

Ringraziamo [Loveless] A causa dei suoi occhi attenti, ha individuato i fiori che si scongelavano dal permafrost, assicurandosi che rimanessero al sicuro nel frigorifero, e poi ha riferito la scoperta a Yukon Fossils, hanno scritto Mitch e i suoi colleghi in un recente articolo su Current Biology. Studiare la landa selvaggia del Pleistocene dello Yukon significa lavorare con compagnie di estrazione dell’oro, i cui lavoratori potrebbero essere i primi a scoprire qualcosa come Zhr. Scienziati come Meachen lavorano anche a stretto contatto con persone che hanno chiamato questa zona casa per migliaia di anni, come Tr’ondëk Hwëch’in First Nation.

READ  Guarda in diretta: Arianespace lancia un missile Soyuz con il satellite CSO-2 in Francia

I membri del gruppo hanno dato al cucciolo il suo nome, Zhr, che significa “lupo” in lingua Han. Zhùr è una scoperta culturalmente importante di Tr’ondëk Hwëch’in, ma erano anche interessati a come il cucciolo congelato potesse insegnarci i lupi dell’era glaciale. La First Nation ha accettato di esporre la mummia allo Yukon Beringia Interpretive Center di Whitehorse, dove è stata pulita, conservata e studiata.

“Siamo grati per la partnership con Tr’ondëk Hwëch’in nel nostro ruolo comune nella protezione e conservazione delle risorse del patrimonio del Klondike”, hanno scritto Meachen e i suoi colleghi.

Prendendo piccoli campioni da una manciata di follicoli piliferi incredibilmente ben conservati di Zhiblyr, Meachen e i suoi colleghi hanno datato al radiocarbonio un cucciolo congelato e studiando gli isotopi chimici nel suo corpo, fornendo indizi su ciò che mangiava e sul clima in cui viveva. Hanno anche sequenziato il DNA mitocondriale, che è il materiale genetico che viene trasmesso direttamente dalla madre alla prole.

Antenati dei lupi moderni

Zor potrebbe aver vissuto circa 57.000 anni fa, ma ci sono voluti tre diversi modi di frequentarsi per scoprirlo.

La datazione al radiocarbonio può solo dire a Mitch e ai suoi colleghi che la mummia aveva più di 50.000 anni. Il genoma del cucciolo ha suggerito che sia vissuto tra 75.000 e 56.000 anni, in base alla velocità con cui il DNA del lupo raccoglie le mutazioni nel tempo. Gli isotopi dell’ossigeno del suo corpo indicano che ha vissuto durante il periodo relativamente caldo dello stadio 3 degli isotopi marini, quando le condizioni più calde hanno ridotto i rapporti isotopici ossigeno-18 nel nucleo dei sedimenti marini e nel corpo di Zour. MIS 3 ha abbracciato un periodo compreso tra 57.000 e 29.000 anni fa.

READ  L'illustrazione virale della stella di Natale non è un'immagine di Hubble

Tutte queste possibili date ad un certo punto si sono sovrapposte: da 57.000 a 56.000 anni fa. A quel tempo, il livello del mare era molto più basso di quanto lo sia oggi e un’area di terra chiamata Beringia collegava la Siberia e il Canada. Gli animali si muovevano liberamente avanti e indietro tra i continenti, motivo per cui i lupi dell’era glaciale scoperti in Eurasia e Nord America sono strettamente imparentati. Il DNA mitocondriale di Zhr si inserisce perfettamente in quel gruppo di animali strettamente imparentati, o clade, con un antenato comune vissuto tra 86.000 e 67.500 anni fa.

Zur e Kiddha sono gli antenati di ogni lupo del mondo (tranne che per la possibilità Lupi impennati himalayani, Che sembra aver fatto le proprie cose per centinaia di migliaia di anni, secondo uno studio condotto all’inizio del 2020).

Ma poiché il DNA mitocondriale passa direttamente da madre a cucciolo, Mitchin ei suoi colleghi possono dire che Zhùr non era un diretto antenato dei lupi che vagano nel Klondike oggi. Ad un certo punto negli ultimi 56.000 anni circa, gli abitanti del Klondike sono morti a causa dei lupi o hanno lasciato l’area, e un altro gruppo di lupi li ha sostituiti, uno in meno associato ai fiori. Al momento, non ci sono dati sufficienti per sapere se i nuovi arrivati ​​hanno lasciato l’auto, superato la concorrenza o assorbito i parenti di Zhr, ma il DNA del cucciolo suggerisce una storia emozionante ma inesplorata.

I lupi mangiano anche pesce

Se Zhr non può dire a Meachen e ai suoi amici esattamente cosa è successo a un intero gruppo di lupi del Klondike, potrebbe almeno raccontare gran parte della sua storia. A seconda di come si sono sviluppate le sue ossa, il cucciolo aveva circa 7 settimane quando è morta. Poiché i lupi moderni nell’area di solito partoriscono all’inizio dell’estate, ciò significa che Zur potrebbe essere morto a luglio o all’inizio di agosto, più o meno nello stesso periodo in cui Lovelace lo ha lavato via dal permafrost dopo 57.000 anni.

A quel punto, la madre di Zohoor potrebbe aver svezzato i suoi cuccioli dal latte e aver iniziato a portare loro cibo vero. I lupi moderni iniziano a mangiare cibi solidi intorno alle 5 o 6 settimane di età. Nel caso di Zur, questo sembra aver incluso molti pesci, in base alla quantità di isotopo azoto-15 nel suo corpo. Gli isotopi dell’azoto forniscono indizi su quanto l’animale si muoverà lungo la catena alimentare e se la maggior parte del suo cibo proviene dalla terra o dall’acqua.

Guardando tutti i pesci, il respiro del cucciolo deve essere terribile. “Di solito, quando pensi ai lupi nell’era glaciale, pensi a loro che mangiano bisonti o bue muschiato o altri grandi animali sulla Terra”, ha detto Michin. “L’unica cosa che ci ha sorpreso è stata che stava mangiando risorse idriche, soprattutto salmone”.

È noto che i lupi moderni nell’entroterra dell’Alaska si nutrono di pesce, almeno nelle stagioni in cui sono prontamente disponibili. E la tana di Zh farr non era lontana dal fiume Klondike, dove oggi si riproducono i salmoni Chinook. I pesci nuotano sul fiume Yukon fino al fiume Klondike, dove sarebbe stato un vero buffet per una madre lupo che cercava di nutrire i suoi piccoli.

Come congelare e asciugare un predatore dell’era glaciale

Ovviamente, le cose non sono andate bene per Zhr, o non avremmo una mummia di ghiaccio incredibilmente bella da studiare oggi. La sua sepoltura potrebbe fornire alcuni indizi sulla sua improvvisa fine e sulla sua conservazione soprannaturale nel corso di migliaia di anni. Deve essere morta nelle giuste condizioni ed è stata sepolta rapidamente – una combinazione rara. “L’animale deve morire nel sito del permafrost, dove il terreno si congela continuamente, e deve essere seppellito molto rapidamente, come qualsiasi altro processo di fossilizzazione”, ha detto Mitch.

Gli animali uccisi dai predatori non tendono a formare mummie di ghiaccio perfettamente conservate e anche gli animali che muoiono per malattie o esposizione non tendono a essere seppelliti abbastanza velocemente da congelarsi e imbalsamare. L’analisi isotopica indica che il cucciolo si stava nutrendo bene, quindi qualunque cosa sia accaduta, probabilmente non era malata e sicuramente non stava morendo di fame.

Mitch ei suoi colleghi credono che una tana sia crollata, uccidendola all’istante e seppellendo i resti nel terreno ghiacciato. “Ci sentiamo un po ‘meglio perché sappiamo che la povera bambina non ha sofferto per molto tempo”, ha detto Mitch.

Un’altra domanda a cui Zohoor non sarà mai in grado di rispondere è: perché era sola nella tana? Le madri dei lupi di solito hanno da quattro a sei cani alla volta, ma quello di Zhr è sepolto vicino a Last Chance Creek; Non ha mostrato alcun segno di sua madre o dei suoi compagni di cucciolata. “Potresti essere un cucciolo solitario, o gli altri lupi non erano nella tana durante l’incidente”, ha detto Mitch. “Purtroppo non lo sapremo mai.”

Coda d’avvertimento

Le mummie del permafrost di grandi mammiferi, come mammut, orsi e persino lupi, sono rare scoperte dei paleontologi. Ma quelli più piccoli, come scoiattoli terrestri e roditori, appaiono spesso in luoghi come la Siberia e lo Yukon. Mitch ei suoi colleghi ipotizzano che gli animali che vivevano in tane o tane, inclusi i cuccioli di lupo, avrebbero avuto maggiori probabilità di tenerli nel permafrost, specialmente se morivano nelle caverne.

Anche le grandi mummie di permafrost stanno diventando sempre più popolari. un Un orso delle caverne è emerso dal permafrost della Siberia All’inizio di quest’anno, è stata una delle numerose scoperte recenti. “Uno dei piccoli aspetti positivi del cambiamento climatico è che troveremo più di queste mummie quando il permafrost si scioglierà”, ha detto Michin. “Questo è un buon modo per la scienza di ricostruire meglio quel tempo, ma ci mostra anche quanto sia caldo il nostro pianeta”.

Biologia attuale, DOI 2020: 10.1016 / j.cub.2020.11.011 (A proposito di DOI).

Giustina Rizzo

<div id="tw-container" class="YQaNob" data-cp="1" data-nnttsvi="1" data-sm="1" data-sugg-time="500" data-sugg-url="https://clients1.google.com/complete/search" data-uilc="en"> <div> <div class="jhH5U"> <div id="tw-ob" class="tw-src-ltr"> <div class="oSioSc"> <div id="tw-target"> <div id="kAz1tf" class="g9WsWb"> <div id="tw-target-text-container" class="tw-ta-container hide-focus-ring tw-nfl"> <pre id="tw-target-text" class="tw-data-text tw-text-large XcVN5d tw-ta" data-placeholder="Translation"><span lang="it">"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."</span></pre> </div> <div id="tw-target-rmn-container" class="tw-ta-container hide-focus-ring tw-nfl"> <pre id="tw-target-rmn" class="tw-data-placeholder tw-text-small tw-ta" data-placeholder=""></pre> </div> <div class="iYB33c"> <div class="dlJLJe"> <div data-cviv="false" data-ved="2ahUKEwiOx_KV_9ntAhXSh-YKHWflBCAQz_AEMAB6BAgBEA8"> <div class="U9URNb"><img id="dimg_9" class="rISBZc M4dUYb" src="image/png;base64,iVBORw0KGgoAAAANSUhEUgAAABQAAAAUCAQAAAAngNWGAAAA/0lEQVR4AYXNMSiEcRyA4cfmGHQbCZIipkuxnJgMStlMNmeyD2dwmc8+sZgxYJd9ErIZFHUyYYD7fkr6l4/rnvmtl7+KitrqV/fq2Y5eLY3Z9S48eRLe7BmVZ9qhTLhQ0algzZWQOVKSsCF8OjAnwbxDTWFDUhPK/jMr1H6HE/IqRky2DyvCefuwItwZzodVoYRiLqMkVCXrwpJ9twZ+sgfDYEFYl8wIWxZ9uFf7zkallxlJh4YrLGsKjZRx7VGHhLqwgFUN45DGdb8MeXGpgB4ABZdeDcpZEY51A+hyLKz4S1W4MQWm3AibWtgWmk6dyISa1pSdyWTOlLXVp0+eL9D/ZPfBTNanAAAAAElFTkSuQmCC" alt="Community-verified icon" width="16" height="16" data-atf="0" /></div> </div> </div> <div id="tw-tmenu" class="tw-menu"></div> </div> </div> </div> </div> </div> <div id="tw-images"></div> <div class="dURPtb"></div> <div> <div></div> </div> </div> </div> </div> <div class="KFFQ0c"></div>

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x