14 settembre 2022 Notizie su Russia e Ucraina

Gennady Zyuganov, leader del Partito Comunista Russo, ha partecipato martedì a una sessione plenaria del parlamento russo. (Dmitriy Dukhanin / Kommersant / Siba USA / Associated Press)

La sconfitta delle forze russe nella regione di Kharkiv ha portato a un dibattito pubblico insolitamente aspro a Mosca. Commentatori e politici discutono su cosa è andato storto, spesso incolpando il Dipartimento della Difesa.

La trasmissione pubblica di denunce su ciò che la Russia descrive come una “operazione militare speciale” in Ucraina è in netto contrasto con la gestione delle battute d’arresto passate, come la perdita di L’isola dei serpentiHa descritto il ritiro russo come un gesto di buona volontà.

I commentatori hanno respinto la spiegazione fornita dal ministero della Difesa durante il fine settimana secondo cui le truppe erano state “reindirizzate” da Kharkiv al Donbass.

Un membro del Consiglio russo per le relazioni interetniche, Bogdan Bezpalko, ha suggerito che i funzionari militari che hanno ignorato le informazioni su un imminente attacco ucraino dovrebbero essere ritenuti responsabili.

“Sul fronte due mesi fa, le forze armate e le attrezzature militari ucraine si stanno ammassando in quella regione, tutti i canali Telegram ne stanno scrivendo”, ha detto alla televisione di stato.

“Dov’era il nostro maledetto sondaggio? Tutte le loro teste dovrebbero essere sulla scrivania di Putin”.

Bizbalko ha chiesto una “mobilitazione limitata” in Russia. “Certo, questa è una sconfitta tattica”, ha detto lunedì.

Anche la discussione sulla mobilitazione generale – e sulla designazione dell’operazione “militare speciale” come guerra – entra nel parlamento russo.

In che modo un’operazione militare speciale è diversa dalla guerra? Puoi interrompere l’operazione militare in qualsiasi momento. Non puoi fermare la guerra. Finisce con una vittoria o una sconfitta. Ti sto guidando all’idea che è in corso una guerra, ha detto durante la sessione di martedì Gennady Zyuganov, il leader del Partito comunista russo.

READ  L'austriaco Sebastian Kurz si dimette da cancelliere | Notizia

Un po’ di contesto: Martedì il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha dichiarato: “No discuterne ora” sulla mobilitazione generale. Alla domanda sulle critiche all’operazione in Ucraina, ha detto che dimostra “pluralismo”, aggiungendo che i russi sostengono il presidente Vladimir Putin e le sue decisioni, ma ha avvertito che c’è fine alle opinioni critiche.

Quanto agli altri punti di vista critici, fintanto che restano nel quadro della legge, questo è pluralismo. “C’è una linea sottile e bisogna stare molto attenti qui”, ha detto Peskov.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x