A una nave bloccata nel Canale di Suez viene vietato di lasciare l’Egitto fino al pagamento della bolletta di 900 milioni di dollari

Il capo del canale e un funzionario giudiziario hanno detto, martedì, che le autorità egiziane hanno arrestato un’enorme nave da carico che ha chiuso il Canale di Suez il mese scorso a causa di una controversia finanziaria con il suo proprietario.

Tenente generale. Osama Rabie ha affermato che l’enorme nave Evergiven non sarà autorizzata a lasciare il paese fino a quando non verrà saldato un importo di risarcimento con l’armatore giapponese della nave, Shwe Kisen Kaisha Ltd.

“La nave è ora ufficialmente prenotata”, ha detto lunedì alla televisione di stato egiziana. “Non vogliono pagare nulla.”

Non ci sono stati commenti immediati da parte del proprietario della nave.

Rabei non ha detto quanti soldi stava cercando l’autorità del canale. Tuttavia, un funzionario del tribunale ha affermato di aver richiesto almeno 900 milioni di dollari. Anche il quotidiano statale Al-Ahram ha riportato la cifra di 900 milioni di dollari.

Guarda | In che modo i rimorchiatori progettati da BC hanno aiutato a liberare una nave da carico:

Sapevi che alcuni dei rimorchiatori che hanno contribuito a liberare l’Evergreen River dal Canale di Suez sono stati progettati nella Columbia Britannica? Gli architetti marini che hanno progettato i rimorchiatori spiegano come le navi siano riuscite a spostare una nave più di dieci volte le sue dimensioni. 5:07

Questo importo tiene conto del piano di salvataggio, dei costi del traffico del canale interrotto e delle tasse di passaggio perse per la settimana in cui Ever Given ha chiuso il canale.

Il funzionario ha detto che l’ordine di trattenere la nave è stato emesso lunedì da un tribunale della città di Ismailia, nel Canale di Suez, e che l’equipaggio della nave è stato informato martedì.

READ  Un ciclista mette a terra un bambino con un ginocchio il giorno di Natale e lo arresta

Ha detto che i pubblici ministeri di Ismailia hanno anche aperto un’indagine separata su ciò che ha portato al reato di Evergiven. Il funzionario ha parlato a condizione di anonimato perché non era autorizzato a informare i media.

La nave è stata liberata dopo 6 giorni

La nave battente bandiera di Panama che trasportava 3,5 miliardi di dollari di carichi tra l’Asia e l’Europa ha virato il 23 marzo nello stretto canale artificiale che separa il continente africano dalla penisola asiatica del Sinai.

Il 29 marzo, le squadre di soccorso hanno lanciato un “Ever Giver”, ponendo fine a una crisi che ha bloccato uno dei corsi d’acqua più vitali del mondo e fermato miliardi di dollari nel commercio marittimo al giorno.

L’arresto di sei giorni senza precedenti, che ha suscitato timori di lunghi ritardi, carenze e aumento dei costi per i consumatori, ha aggiunto alla pressione sul settore marittimo, che è già sotto pressione dalla pandemia di coronavirus.

Rabei, il presidente del canale, ha detto alla televisione di stato di non aver commesso alcun errore dall’autorità del canale. Ha rifiutato di discutere le possibili cause, inclusa la velocità della nave e i forti venti che l’hanno colpita durante una tempesta di sabbia.

Quando gli è stato chiesto se il proprietario della nave fosse in colpa, ha risposto: “Certo che sì”.

Rabei ha detto che i risultati delle indagini della Commissione erano attesi giovedì.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x