Adam Driver: la Ferrari doveva essere girata in Italia | Notizie di intrattenimento

Adam Driver: la Ferrari doveva essere girata in Italia |  Notizie di intrattenimento

Adam Driver ha ritenuto necessario girare “Ferrari” in Italia.

Il quarantenne interpreta Enzo Ferrari nel film biografico di Michael Mann sul fondatore della famosa casa automobilistica, e ha apprezzato il valore delle riprese nella casa del Cavallino Rampante.

Intervenendo alla première britannica del film lunedì sera (23/04/23), Adam ha detto: “Non avremmo potuto farlo, non credo, a Bruxelles. Non avrebbe funzionato”.

“Abbiamo girato in luoghi in cui le cose sono realmente accadute. Tutto aiuta.”

Adam ha avuto l'opportunità di incontrare Piero Ferrari, il figlio di Enzo, e di avere una visione unica dell'uomo dietro il leggendario marchio italiano.

La star di 'House of Gucci' ha detto: 'Abbiamo incontrato Piero Ferrari, che è stato molto aperto riguardo alla vita di suo padre, aprendo letteralmente le porte dell'appartamento di Enzo, della sua valigia, di tutto di lui.

“Siamo andati in fabbrica ed è stato lungo e approfondito.”

Adam ha spiegato come il regista abbia richiesto sottili accenti italiani nel film piuttosto che un accento “stereotipato”.

“Michael voleva accenti precisi e l'idea che parlassero tra loro nella loro lingua in modo da non commettere errori. Non è come un accento italiano stereotipato”, ha detto.

“In Italia ognuno ha un accento diverso a seconda della regione, quindi si trattava anche di trovare uno stile modenese”.

Adam ha avuto l'opportunità di correre con le Ferrari a Modena, città natale di Enzo, e l'esperienza lo ha reso consapevole dei pericoli che i piloti dovevano affrontare negli anni '50.

“Abbiamo gareggiato con alcune Ferrari a Modena e abbiamo guidato il telaio di una delle 801 che credo fosse nel film”, ricorda l'attore di “Star Wars”.

READ  Il Bahrain Fund è in trattative per investire 200 milioni di dollari nei Tuscany Film Studios

“C'è una differenza tra quello in cui se ti ribalti verrai decapitato e quello in cui almeno sei protetto da una gabbia. Mi sono reso conto di quanto eroici fossero questi uomini nel seguire l'ideale riguardo alla loro sicurezza personale.”

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x