Africa: Terza Conferenza Ministeriale Italo-Africana – MINRIX a capo della delegazione camerunese

Le discussioni tematiche della Riunione Ministeriale svoltasi in Italia hanno riguardato le energie rinnovabili, la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

Il Ministro delle Relazioni Estere, Mbela Mbela, ha guidato la delegazione camerunese alla III Conferenza Ministeriale Italo-Africana incentrata su tre pilastri, “Persone, Pianeta e Prosperità”. Questo nell’ambito della presidenza italiana del Gruppo dei Venti e della partnership con il Regno Unito per la COP26. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha aperto i lavori della conferenza l’8 ottobre 2020, a cui è seguita una sessione plenaria di apertura. Hanno partecipato circa 50 paesi africani, rappresentanti di alto livello dell’Unione Africana, alti funzionari delle organizzazioni regionali africane, funzionari italiani, uomini d’affari e mondo accademico.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di rafforzare la partnership dell’Italia con l’Africa, soprattutto nei settori della sostenibilità economica e finanziaria, della green economy e dell’energia. La conferenza è stata quindi una piattaforma per un dialogo politico di alto livello sulle azioni italiane in Africa, il suo contributo alla crescita del continente e le prospettive di partenariato.

Subito dopo la sessione plenaria sono stati creati quattro pannelli tematici interattivi e le discussioni si sono concentrate su energie rinnovabili, ambiente, sviluppo sostenibile, finanza e transizione energetica. Si è tenuta anche una tavola rotonda speciale dedicata alla “blue economy”.

Tra le altre personalità intervenute alla plenaria di apertura figurano il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, il Presidente dell’Unione Africana, Moussa Faki Mahamat, e il Sottosegretario Generale e Segretario Esecutivo della Commissione Economica per l’Africa delle Nazioni Unite, Vera. Songwe, presidente della COP26, Alok Sharma, presidente della Commissione europea per la salute e lo sviluppo sostenibile, Mario Monti, e il presidente del B20, Emma Marsigalia. Discorsi, presentazioni e scambi alla conferenza incentrati sui principi della cooperazione economica, della democrazia, dello sviluppo, del riscaldamento globale, della pace e della sicurezza.

READ  Fonti: l'Italia potrebbe spostare 2 miliardi di euro dai tagli alle tasse al controllo dei prezzi dell'energia