Agente iraniano accusato di complotto per uccidere l’ex consigliere Trump John Bolton – Notizie dal mondo

Il Dipartimento di Giustizia ha affermato che un attivista iraniano è accusato di un complotto per assassinare l’ex consigliere per la sicurezza nazionale dell’amministrazione Trump, John Bolton, in presunta rappresaglia per un attacco aereo statunitense che ha ucciso il generale più potente del paese e ha offerto centinaia di migliaia di dollari per “eliminarlo” lui. Mercoledì.

Shahram Borsafi, che è stato identificato dai funzionari statunitensi come membro delle Guardie Rivoluzionarie iraniane, è attualmente ricercato dall’FBI con l’accusa relativa alla cospirazione per omicidio su commissione.

I pubblici ministeri affermano che il complotto è iniziato più di un anno dopo che Qassem Soleimani, il comandante delle Guardie rivoluzionarie iraniane e artefice delle guerre per procura di Teheran in Medio Oriente, è stato ucciso in un attacco aereo contro l’aeroporto internazionale di Baghdad nel gennaio 2020. Dopo l’attacco, Bolton ha twittato , che ha lasciato il suo incarico a casa White ha poi detto: “Spero che questo sia il primo passo per il cambio di regime a Teheran”.

Borsavi, 45 anni, ha offerto a persone nel Maryland e nel Distretto di Columbia $ 250.000 per compiere l’omicidio, incluso fornire un indirizzo di lavoro, secondo una dichiarazione giurata dell’FBI divulgata alla corte federale di Washington.

In una dichiarazione, Bolton ha ringraziato l’FBI e il Dipartimento di Giustizia per il loro lavoro nello sviluppo del caso.

“Anche se ora non si può dire molto pubblicamente, un punto è indiscutibile: i governanti iraniani sono bugiardi, terroristi e nemici degli Stati Uniti”, ha affermato.

L’assistente del procuratore generale Matthew Olsen, funzionario capo della sicurezza nazionale del Dipartimento di giustizia, ha affermato che questa non è la prima volta che smascheriamo complotti iraniani per rappresaglia contro individui sul suolo statunitense e lavoreremo instancabilmente per esporre e interrompere ognuno di questi sforzi. “

READ  L'ex primo ministro russo ha detto che il suo Paese comincerà a dubitare della leadership di Putin con l'aumento dell'impatto delle sanzioni

La divulgazione della denuncia arriva due giorni dopo che i negoziatori che cercano di rilanciare l’accordo nucleare iraniano hanno chiuso a Vienna sul “testo finale” dell’accordo, con le parti che ora si consultano nelle loro capitali sull’opportunità di accettarlo.

L’accordo del 2015 ha concesso all’Iran lo sgravio delle sanzioni in cambio di severe restrizioni al suo programma nucleare. Da quando gli Stati Uniti si sono ritirati dall’accordo sotto il presidente Donald Trump, l’Iran ha accelerato il suo programma di arricchimento dell’uranio. Bolton è stato tra i critici più accesi dell’accordo e degli sforzi dell’amministrazione Biden per unirsi.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x