Aggiornamenti di notizie in tempo reale: la Russia si prepara ad annettere parti dell’Ucraina dopo che Mosca ha ampliato i piani di invasione

L’Australia ha lanciato la sua prima revisione importante della sua banca centrale dopo decenni, dopo che la Reserve Bank of Australia è stata criticata per aver ritardato gli aumenti dei tassi mentre l’inflazione dilagava, spingendo il suo governatore a descrivere le sue prospettive come “imbarazzanti”.

La revisione, avviata dal Segretario al Tesoro Jim Chalmers, potrebbe portare alla prima significativa ristrutturazione della Reserve Bank of Australia dagli anni ’90. Esaminerà la performance della banca, la composizione del suo consiglio di amministrazione e la sua strategia di targeting dell’inflazione.

Quando l’economia australiana esce dalla pandemia, la Reserve Bank of Australia è stata ampiamente criticata per aver mantenuto il tasso di cassa – la misura utilizzata per fissare i tassi di interesse – ai minimi storici, anche se altri paesi hanno aumentato i tassi sui prestiti per frenare l’inflazione.

La Reserve Bank of Australia ha dovuto attuare un leggero aumento dei tassi a maggio, durante la campagna elettorale in Australia, e quasi sei mesi dopo lo ha fatto la Reserve Bank of New Zealand, quando l’inflazione ha raggiunto il 5%. Da allora ha alzato i tassi di interesse due volte, abbandonando la sua posizione accomodante che aveva mantenuto fino al 2022.

Con la Reserve Bank of Australia che ha indicato che si aspettava di mantenere i tassi di interesse il più bassi possibile fino al 2024, il governatore della banca centrale Philip Lowe ha dichiarato a maggio che le sue previsioni erano “imbarazzanti”.

“Dovremmo aspettarci di meglio”, ha detto.

In un discorso di mercoledì, Lowe ha accolto favorevolmente la revisione del governo, affermando che era possibile riportare l’inflazione nella fascia obiettivo tra il 2% e il 3% mantenendo l’economia “piatta”.

READ  Agenzia stampa degli Emirati - Emirati Arabi Uniti e Italia discutono di cooperazione parlamentare

Belinda Allen, capo economista della Commonwealth Bank, ha dichiarato: “A differenza di altre banche centrali, dove è necessaria la stagnazione per ridurre l’inflazione, la RBA rimane impegnata ad aumentare i tassi di interesse consentendo al contempo (sebbene moderata) crescita economica e bassa disoccupazione”.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x