Al via la vaccinazione contro l’ebola nella Repubblica Democratica del Congo dopo due morti

La Repubblica Democratica del Congo ha iniziato a vaccinare i suoi cittadini contro l’Ebola dopo aver registrato due decessi dal 21 aprile, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

La vaccinazione è già iniziata a Mbandaka, una cittadina nel nord-ovest del Paese dove È stata identificata una nuova epidemia emorragica, che ha provocato la morte di due persone.

“Con vaccini efficaci a disposizione e l’esperienza degli operatori sanitari nella Repubblica Democratica del Congo, ora possiamo cambiare in meglio il corso di questa nuova epidemia”, ha affermato il direttore regionale dell’OMS Matshidiso Moeti nella dichiarazione.

Secondo l’organizzazione, circa 200 dosi del vaccino rVSV-ZEBOV sono state inviate a Mbandaka (provincia dell’Equatore) e altre saranno consegnate gradualmente nei prossimi giorni.

Si usa la vaccinazione “strategia dell’anello”Tutte le persone che sono state in contatto con un paziente confermato di Ebola, così come gli operatori in prima linea, ricevono il vaccino. Lei ha aggiunto.

Finora, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, “Sono stati identificati 233 contatti e sono sotto sorveglianza”. Oltre alla vaccinazione, “a Mbandaka è stato istituito un centro per il trattamento dell’ebola con 20 posti letto”.

Nel 2020, il virus Ebola ha ucciso 55 persone su 130 casi registrati a Mbandaka.

Il virus Ebola è stato identificato per la prima volta nel 1976 nella Repubblica Democratica del Congo (ex Zaire) e il virus Ebola viene trasmesso all’uomo da animali infetti. Gli esseri umani vengono trasmessi attraverso i fluidi corporei e i sintomi più importanti sono febbre, vomito, sanguinamento e diarrea.

READ  Una foto straordinaria cattura l'epica collisione di tre galassie

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x