Alessandro Meles affronta le critiche mosse alla sua ala italiana, espresse da David Tommaso Ferrando e Davide Bursa

Poco dopo l’apertura del Padiglione Italia, David Bursa ha scritto un post umoristico sul blog sul perenne pericolo dell’impopolarità nazionale: “L’uccello italiano è in pericolo di estinzione, si riproduce solo una volta all’anno in una zona umida protetta, mentre è molestato da folle di i turisti. Arrabbiato e timido, assume tratti diversi a seconda di ciò che mangia, che di solito è avanzi ed escrementi, questo spiega il suo ruolo ecologico essenziale nella protezione della biodiversità.

Poco dopo, il coordinatore David Tommaso ha sparato lontano da casa sua Trabacolo È ormeggiato a Punta della Dogana, che ospita il padiglione temporaneo che si dispiega a sua cura durante la Biennale di Architettura di Venezia 2021.
“Progettare una galleria che le persone non capiscono è come progettare un edificio che non regge”. Criticando la “Comunità Resilienti” – il titolo della mostra del Padiglione Italia curata da Alessandro Melles – Ferrando prosegue: “Esperienza, intersezionalità, pluralismo, immaginazione visiva, convivenza, allegria e vivacità sono tutte cose buone e buone. […] Ma se due anni di lavoro finiscono con i vincitori che alzano il trofeo al cielo davanti a un pubblico vagamente confuso, allora qualcosa è successo». : “Mi dispiace che anche questa volta, nel padiglione italiano più sperimentale, se si può chiamare sperimentale, ci fosse un accenno di sperimentazione nel campo della curatela”.

Presto scoppiò un litigio che portò a un vivace confronto tra tifosi e avversari, che coinvolse anche, tra gli altri, Emmanuel Piccardo, Emmanuel Jonathan Biglia, Luigi Manzioni e Davide Theodore Montino, questo fu ripreso e analizzato da molti giornali. e riviste.
Ecco il confronto “caldo” tra David Borsa e Alessandro Melles su alcuni dei contenuti del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2021.

READ  Disney sta riorganizzando i contenuti e le unità di distribuzione per aumentare la trasmissione

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x