Altri resti umani trovati nel lago Mead

Las Vigas –

Domenica, le autorità hanno annunciato la scoperta di altri resti umani nell’area ricreativa nazionale di Lake Mead, colpita dalla siccità, a est di Las Vegas.

È la quarta volta da maggio che i resti sono stati scoperti poiché la siccità occidentale costringe la costa a tornare al bacino idrico del fiume Colorado in contrazione dietro la diga di Hoover.

I funzionari del National Park Service hanno detto che i ranger sono stati chiamati nel bacino idrico tra il Nevada e l’Arizona intorno alle 11 di sabato dopo che i resti scheletrici sono stati scoperti a Swim Beach.

I Rangers e una squadra di sommozzatori della polizia metropolitana di Las Vegas sono andati a recuperare i resti.

I funzionari del Park Service hanno affermato che l’ufficio del medico legale della contea di Clark cercherà di determinare quando e come la persona è morta mentre gli investigatori esaminano i registri delle persone scomparse.

Il 1° maggio è stato ritrovato un barile contenente resti umani nei pressi del porto di Hemenway. La polizia ritiene che i resti fossero di un uomo morto per le ferite riportate ed è probabile che il corpo sia stato scaricato tra la metà degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80.

Meno di una settimana dopo, le autorità affermano che resti scheletrici umani sono stati trovati nella baia di Calville.

Recentemente, il 25 luglio, sono stati trovati resti umani parziali nell’area di Boulder Beach.

La polizia ha ipotizzato che potrebbero essere scoperti più resti poiché il livello dell’acqua nel lago Mead ha continuato a diminuire.

Queste scoperte hanno alimentato la speculazione su casi irrisolti di decenni di omicidio e persone scomparse, sulla criminalità organizzata e sui primi giorni di Las Vegas, che è a soli 30 minuti di auto dal lago.

READ  L'intera unità di controllo della folla del dipartimento di polizia di Portland si è dimessa dopo che un ufficiale è stato incriminato

La superficie del lago è diminuita di oltre 170 piedi (52 metri) da quando il serbatoio si è riempito nel 1983.

Il calo del livello del lago arriva mentre la stragrande maggioranza della scienza sottoposta a revisione paritaria afferma che il mondo si sta riscaldando, principalmente a causa dell’aumento dei livelli di anidride carbonica e altri gas serra nell’atmosfera.

Gli scienziati affermano che la parte occidentale degli Stati Uniti, compreso il bacino del fiume Colorado, è diventata più calda e secca negli ultimi 30 anni.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x