Analizzando il futuro di George Russell Mercedes dopo l’incidente di Valtteri Bottas – McNish | F1 | sport

L’ex pilota di Formula 1 Alan McNeish, tre volte vincitore di Blumann e ora capo dell’Audi in Formula E, crede che George Russell non abbia rovinato le sue possibilità con la Mercedes dopo un incontro molto caldo con Valtteri Bottas a Imola.

È stata una lotta che non dovrebbe mai accadere secondo il boss della Mercedes Toto Wolf – una spazzatura della Williams contro la Mercedes che si è conclusa con due auto distrutte – e le scuse pubbliche del giovane britannico.

Williams Russell ha difeso la posizione, tentando di passare alla nona posizione su Valtteri Bottas al 32esimo giro del Gran Premio dell’Emilia Romagna, una mossa ritenuta audace se voleva un futuro alla Mercedes.

I due rimasero così strettamente intrecciati, mandando entrambe le auto negli ostacoli – con il furioso Russell che usciva dall’auto per affrontare Finn.

Il 23enne ha confessato di aver chiesto perché “Finn ha cercato di uccidere noi due” in un tumulto furioso. Bottas ha negato di aver colto molto di ciò che aveva detto il 23enne, ma di aver sentito abbastanza per indicare il suo dito medio al giovane pilota della Mercedes.

solo in:
Lewis Hamilton fissa la scadenza per i colloqui di contratto con la Mercedes

Con il linguaggio fruttato scomparso e la polvere svanita, Russell si scusò pubblicamente e insistette sul fatto che il suo rapporto con Mercedes, in particolare Wolf, non era stato danneggiato affatto dopo l’incidente, semmai era esattamente l’opposto.

Parlando con Express Sport in vista del Campionato ePrix di Monaco, vinto da Antonio Felix da Costa di DS Techeetah, ritiene che non avrà un impatto a lungo termine.

READ  L'australiano Joe Montemoro sarà annunciato come allenatore della Juventus femminile, calcio italiano, ex allenatore dell'Arsenal

“Penso che molte persone dopo la gara in Bahrain dello scorso anno, dove ha sostituito George, ci piacerebbe vederlo in grado di andare avanti”, ha detto McNish a Express Sport.

“Non credo che correre a San Marino Imola, dove si è scontrato con Valtteri Bottas, abbia avuto alcun impatto sul suo futuro a lungo termine, perché alla fine, queste cose accadono e talvolta, sai, io Non ne vado uno.

non perdere:
Gran Premio di Spagna: Sergio Perez della Red Bull è l’uomo da tenere d’occhio a Barcellona
Lewis Hamilton è “estatico” con il centesimo posto nel Gran Premio di Spagna
Lewis Hamilton rende omaggio alla Mercedes di alto livello dopo aver preso il 100 ° posto

“Valtteri Bottas è molto difficile perché non solo ne affronta uno, e forse il migliore in assoluto, certamente in termini di numeri, come sai, ma affronta anche un’altra persona e Max Verstappen con un’altra squadra”, ha concluso McNish.

Ma è anche molto, molto buono Quindi, sai, non ci sono molte vulnerabilità nella rete in questo momento.

“E in termini di punti alti, penso che dovremmo essere molto fortunati ad avere molti piloti e le squadre sono effettivamente ad un livello molto alto”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x