‘Anche il mio cane è riconosciuto in Italia’ – USMNT McKinney racconta la sua vita alla Juventus e perché pensa che avrebbe potuto farcela in NFL

Il centrocampista ha detto che si sta ancora adattando alla sua fama in Europa, rivelando cosa avrebbe fatto se non fosse stato un calciatore professionista.

Il centrocampista della squadra nazionale maschile degli Stati Uniti Weston McKinney ha detto che sta ancora imparando a vivere con la sua fama in Italia mentre parlava del suo tempo con la Juventus, delle sue aspirazioni nel football americano quando era giovane e della sua crescita nella competizione con il Messico.

McKinney ha recentemente completato la sua prima stagione con i giganti italiani, diventando un centrocampista chiave per la Juventus, che ha scelto di passare dallo Schalke 04 a un prestito a tempo indeterminato.

E nel corso di quell’anno, anche se il coronavirus ha un impatto sulle vite di tutto il mondo, McKinney dice che deve ancora adattarsi alla sua nuova fama, con anche i suoi cani che spuntano come volti noti a Torino.

Cosa è stato detto?

“Ovviamente è il club più grande d’Italia al momento, quindi ogni volta che entro in città, cosa che non faccio spesso, probabilmente mi fermo ogni 10 metri”, ha detto McKinney ai giornalisti a Dallas come parte dell’edificio che porta al club . Le seguenti qualificazioni MLS. “È il genere di cose in cui mi piace uscire e mi piace uscire perché mi piace interagire con le persone ma mi piace anche avere la mia privacy.

“Anche quando indosso una maschera e un velo, le persone mi riconoscono ancora. Qui [in Dallas] È un po’ quello da cui esco e ogni tanto qualcuno mi riconoscerà quindi non mi sto cercando e sto cercando di evitarlo.

READ  Malaysia e San Marino hanno ratificato Kigali, che ha spinto la certificazione a 109

“In Italia, la gente ti seguirà per 200 metri ed entrerà nei negozi in cui entri e ti metterà all’angolo e ti farà delle foto, cosa che mi sembra parte della professione, ma è anche una delle cose da cui voglio stare lontano, solo goditi una passeggiata o porta il mio cane.

“Anche i miei cani in Italia sono riconoscibili ora, quindi è un po’ difficile uscirne”.

Commercio di calcio nel calcio

McKinney è nato in Texas ma ha vissuto a Kaiserslautern, in Germania, dall’età di sei a nove anni, dove suo padre era di stanza in una base vicina con l’US Air Force.

Fu durante quel periodo che McKinney si innamorò del calcio, il gioco che ora lo ha portato ai vertici dell’élite in Europa.

Ma, prima di entrare nel calcio, McKinney aveva una passione per il football americano e credeva che un giorno sarebbe potuto diventare un giocatore della NFL se fosse rimasto fedele a questo sport.

Quando gli è stato chiesto cosa avrebbe fatto nella vita se non avesse mai giocato a calcio, ha detto: “Probabilmente giocherebbe a football americano, a dire il vero”. “Ci giocavo prima di trasferirmi in Germania perché mio padre era nell’esercito. Questo è uno dei motivi per cui giocavo a calcio, perché in Germania non ce l’avevano per la mia età.

“Probabilmente giocherei a football americano, sono seduto qui come un grassoccio di 200 libbre.

“Penso che avrei potuto avere una NFL se fossi rimasto fedele a quella. Sono uno di quei ragazzi in cui faccio tutto quello che faccio e cerco di dare il 100 percento. Quindi, se questo fosse il football americano, rimarrei con esso. Quello e ha dato Tutto anche per quello. “

READ  La Francia, numero uno del titolo femminile, batte l'Italia nell'evento 3x3 Olimpiadi Tokyo 2020 Summer Olympics 3x3 2021

Dopo aver recentemente contribuito a portare gli Stati Uniti al titolo della Nations League con una vittoria sul Messico, McKinney è tornato a Dallas per una breve vacanza dove ha visitato l’FC Dallas, il club dove ha iniziato la sua carriera.

McKinney è cresciuto attraverso l’accademia del club prima di passare allo Schalke nel 2016, diventando il primo di molte esportazioni europee all’FC Dallas negli ultimi anni.

Dopo essere stato via per un po’ di tempo a causa del coronavirus e della sua carriera in Europa, McKinney non ha perso molto tempo a tuffarsi nella scena calcistica di Dallas, saltando su un pick-up locale durante la sua sosta estiva nella sua città natale.

“Sono con la mia famiglia, o sto visitando i miei amici, o sto giocando a pick up in the hole”, ha detto McKinney. “Quando torno, mi sento come se non stessi davvero migliorando in Europa. Sarò me stesso, come un normale ragazzo di Dallas”.

ragazzi sopra gli uomini

McKennie e USMNT hanno recentemente sconfitto il Messico in una vittoria limitata dal programma mentre hanno sconfitto i loro rivali per rivendicare il titolo della Nations League.

I due potrebbero affrontarsi nella Gold Cup quest’estate, anche se con squadre deboli, rendendo le prossime qualificazioni ai Mondiali per la prossima volta che i due contendenti si sfideranno a pieno ritmo.

Ed è una partita che McKinney attende con impazienza perché crede che gli Stati Uniti stiano davvero iniziando a crescere da un gruppo di giovani talenti in una squadra.

“La competizione che abbiamo contro il Messico è una di quelle partite che possono andare in qualsiasi direzione, e il calcio è un gioco che può andare in qualsiasi direzione”, ha detto. “Puoi essere al top del tuo gioco un giorno e l’altro no.

READ  La pallacanestro maschile ha battuto il San Marino nella partita di campionato

“Penso che li abbiamo battuti due volte adesso e loro hanno battuto noi e non so quante volte, ma tra queste cose dobbiamo essere sempre pronti a giocare e dobbiamo sempre essere preparati mentalmente perché sappiamo che è sarà una lotta dura. Sappiamo che richiederà stabilità mentale e tutto il resto”.

“Non posso garantire nulla. Penso che abbiamo fatto enormi passi avanti in termini di crescita e di trasformare i ragazzi in uomini in campo quando giochiamo con loro. Penso che sarà sicuramente una competizione entusiasmante per gli anni a venire .”

lettura approfondita

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x