Antica strada romana e molo scoperti nel Lago di Venezia | Italia

I ricercatori affermano che il ritrovamento dei resti di una strada romana e di un molo sommerso nella laguna veneziana potrebbe dimostrare la presenza di insediamenti umani permanenti nell’area secoli prima della fondazione di Venezia.

I sommozzatori hanno scoperto quelle che sembravano pietre da pavimentazione sotto il lago negli anni ’80, ma solo dopo ricerche più recenti è stato confermato che le rovine fanno parte del sistema stradale.

ha affermato Fantina Madricardo, ricercatrice presso l’Istituto di Scienze Marine (ISMAR) di Venezia, il cui studio è stato pubblicato questa settimana sulla rivista Scientific Reports.

Madricardo e i suoi colleghi hanno utilizzato mappe sonar 3D per studiare l’ambiente sottomarino e, con l’aiuto di una squadra di sommozzatori della polizia locale, hanno trovato 12 antichi edifici la scorsa estate nell’area del Canale di Triporte.

“Dal momento che queste pietre sono completamente ricoperte da varie piante, non era del tutto chiaro”, ha detto Madricardo. “Così abbiamo esaminato più di una struttura e abbiamo scoperto che avevano lo stesso tipo di pietra”.

Le strutture, alte fino a 2,7 metri e lunghe 52,7 metri, erano allineate in direzione nord-est per una distanza di circa 1140 metri. Si pensa facessero parte di un sistema viario del Veneto che forse le persone usavano percorrere tra l’odierna Chioggia e l’antica Altinum.

I dati raccolti in precedenza mostrano che la strada si trova su un costone sabbioso che era sopra il livello del mare in epoca romana.

Si ritiene che Venezia sia stata ufficialmente fondata il 25 marzo 421 d.C. e che quest’anno abbia celebrato il 1600° anniversario della sua fondazione.

READ  Freschezza, in tavola con Conte Italia viva riapre il dialogo. Bellanova: "Non c'è più una proposta per il primo gruppo di lavoro, è un passo avanti"

“Il paesaggio era molto diverso da quello che vediamo oggi”, ha detto Madricardo, “il livello del mare era molto più basso, almeno due metri”.

Nel frattempo, giovedì Venezia non è stata inserita per un pelo nella lista in via di estinzione dell’UNESCO, dopo che il governo ha vietato le navi da crociera dal lago.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x