Apple fa appello alla sentenza sui pagamenti in-app causa un’invalidazione epica da parte di Tim Sweeney

Come previsto, Apple sta cercando di impugnare una recente sentenza di un giudice che potrebbe consentire agli sviluppatori di aggirare efficacemente le tariffe dell’App Store dell’azienda, consentendo loro di incorporare pulsanti in-app collegati a sistemi di pagamento di terze parti. L’appello di Apple richiede l’ingiunzione che avrebbe consentito di ritardare ciò, il che potrebbe ritardare di anni l’implementazione dei pagamenti da parte dei pulsanti al di fuori delle app. L’appello ha suscitato un rifiuto comico da parte del capo di Epic Games Tim Sweeney.

Informazioni su una battaglia legale per Apple ed Epic Games

Allo stato attuale, gli sviluppatori di app generalmente pagano ad Apple una commissione del 30% sulle app vendute nell’App Store, oltre agli acquisti effettuati dalle loro app. Per questo motivo, alcune aziende come Spotify non offrono agli utenti la possibilità di abbonarsi ai loro servizi dall’interno delle loro app, per evitare enormi commissioni di proprietà. Devono essere già abbonati per poter utilizzare l’app iOS.

Nel tentativo di cambiare il gioco, per così dire, Epic Games ha violato intenzionalmente il suo contratto con Apple spingendo un aggiornamento di Fortnite per consentire pagamenti fuori dall’app, aggirando così la commissione di Apple. Apple ha risposto giocando a Fortnite dall’App Store, poi Epic Games ha fatto causa ad Apple, e questo è sempre stato il piano – Epic l’ha chiamato Progetto Libertà.
Nel primo round della battaglia legale, entrambe le parti hanno vinto e perso. Ecco un riassunto delle note di Cliff: il giudice Yvonne Gonzalez ha stabilito che Epic Games aveva violato il suo contratto e doveva ad Apple $ 6 milioni di royalties, che da allora ha pagato, e si è pronunciata a favore di Apple su nove accuse antitrust su dieci. Tuttavia, il giudice ha anche stabilito che Apple deve consentire alle app di indirizzare i consumatori a sistemi di pagamento di terze parti Grande vittoria di Epic Games (Anche se non è ancora in grado di accettare pagamenti in-app senza pagare una royalty).

Epic Games porta divertimento in “A Peel” di Apple

Fortnite Billy
Il verdetto spetta a una certa quantità di interpretazione, ma a prescindere, Apple non è entusiasta di offrire agli sviluppatori un potenziale percorso per aggirare le tasse sulle royalty fino a quando l’ordine legale non sarà completamente implementato, ricorsi e tutto il resto. Apple afferma di farlo ora”.danneggia gli utenti [and] sviluppatori,Più l’intero sistema iOS.

“Ad un livello elevato, la mia opinione è che senza restrizioni deliberate per proteggere i consumatori, gli sviluppatori e la piattaforma iOS, questo cambiamento sarebbe dannoso per gli utenti, gli sviluppatori e la piattaforma iOS in generale”, ha affermato Apple in una discussione, secondo Mela. CNBC.

Il deposito ha proseguito affermando che concedendo la domanda di residenza, Apple sarebbe in una posizione migliore per “proteggere i clienti e proteggere la sua piattaforma mentre l’azienda opera attraverso il sistema tecnologico e legale complesso e in rapida evoluzione, [and] Questioni economiche a cui eventuali revisioni delle sue politiche e linee guida possono essere esposte a consumatori e sviluppatori.

READ  La data di rilascio di Tecno Spark 7 è il 9 aprile per l'India

“Collegamenti e pulsanti a meccanismi di pagamento alternativi sono gravidi di pericoli. Gli utenti che fanno clic su un collegamento di pagamento incorporato in un’app, in particolare uno distribuito tramite un app store curato, si aspettano di essere indirizzati a una pagina Web in cui possono fornire in modo sicuro le proprie informazioni di pagamento, o un indirizzo e-mail o altre informazioni personali”, affermano le registrazioni.

Era troppo per Sweeney, che non riusciva a trattenere Apple.

I tweet di Tim Sweeney

Trovandosi di cattivo umore, Sweeney ha postato su Twitter il famigerato personaggio di Fortnite, Billy, attirando l’attenzione su Apple… aspettalo…Sbucciare. Poi frugò nella sua borsa e tirò fuori un commento dolce.

“Ma i pulsanti dei ragazzi sono davvero pericolosi, spiega Apple. Alcuni pulsanti sono grandi e rossi. Alcuni pulsanti sparano missili nucleari. Se il software è autorizzato a includere pulsanti, i tuoi iPhone potrebbero esplodere e ucciderti, o peggio, annullare il tuo garanzia”, ​​ha scritto Sweeney.

Potrebbe volerci del tempo prima che ci sia una soluzione definitiva su questo problema. L’App Store è chiaramente molto redditizio per Apple, e quindi combatterà questo molare e inchioderà fino alla fine. Fino ad allora, almeno avremo un po’ di intrattenimento in disparte.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x