Arrestato in Spagna l’ex capomafia italiano | notizie | DW

L’agenzia di stampa italiana ANSA ha riferito giovedì che la polizia italiana e spagnola aveva arrestato Domenico Paviglianitti, l’ex “capo-capo” della ‘Ndrangheta mafiosa, a Madrid.

La polizia spagnola ha diffuso martedì un video sull’arresto del “capo della ndrangheta calabrese”. Il tweet aggiungeva che il 60enne era “considerato uno dei latitanti più ricercati d’Italia”.

Hanno anche trovato documenti portoghesi falsi, sei telefoni cellulari e circa 6.000 euro (7.100 dollari) in contanti durante una perquisizione della sua casa.

Dentro e fuori dal carcere

È stato condannato all’ergastolo negli anni ’80, ma la sua condanna è stata successivamente ridotta a 30 anni. È stato rilasciato nell’ottobre 2019 a causa di un errore nella sua frase – a quel punto ha lasciato l’Italia ed è fuggito in Spagna.

Una dichiarazione del ministero dell’Interno spagnolo ha affermato che dopo il suo rilascio, “l’uomo attualmente detenuto vagava in un veicolo blindato per paura di essere attaccato da una banda e che le sue attività criminali si concentravano sul contrabbando di armi e droga”.

Un’indagine della polizia ha rintracciato il latitante attraverso i familiari che vivevano a Barcellona, ​​dove è rimasto per diversi mesi. La radio spagnola Telemadrid ha riferito di essere stato poi trovato e arrestato a Madrid, dove ha stabilito la sua residenza permanente.

La ‘Ndrangheta mafiosa ha influenza sul traffico di droga in Italia e in Sud America, oltre ad essere coinvolta in riciclaggio di denaro sporco, corruzione e traffico di armi. Gli esperti stimano le sue entrate in decine di miliardi all’anno.

READ  Suggerimenti dello chef per preparare la perfetta pizza italiana fatta in casa

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x