Azerbaigian e Italia firmano un accordo sull’energia verde [PHOTO]

Azerbaigian e Italia firmano un accordo sull’energia verde [PHOTO]

di Aya Mohamed

La società di investimento dell’Azerbaigian e l’italiana Technip Energies hanno firmato un accordo per cooperare nel settore dell’energia verde, ha riferito Azernews, citando il ministero dell’Energia.

Il documento è stato firmato durante un incontro tra il Ministro dell’Economia dell’Azerbaigian, Mikael Jabarov, ei rappresentanti di Technip Energy.

Nell’ambito della cooperazione, è prevista l’attuazione del progetto “Liquefazione dei rifiuti”. Il progetto prevede la produzione di gas verde dai rifiuti domestici ad alto contenuto di plastica sulla base della tecnologia del trattamento termochimico.

Inoltre, si prevede di ampliare la base delle materie prime nella PA di Azarkimya (Chimica dell’Azerbaigian) e di ottenere un certificato verde per i prodotti realizzati durante la lavorazione. Grazie al suo alto potere calorifico, parte del prodotto può essere utilizzata anche per generare elettricità nelle turbine. L’impianto che verrà realizzato a Sumgait avrà una capacità produttiva di 30mila tonnellate di olefina (miscela di gas) e 10mila tonnellate di gas combustibile all’anno.

Il ministero ha affermato: “L’attuazione del progetto aiuterà a migliorare la situazione ambientale nel paese riducendo le emissioni di carbonio, riducendo i costi del riciclaggio dei rifiuti domestici e sostenendo l’economia attraverso l’uso di tecnologie verdi, nonché rifiuti innovativi e sostenibili raccolta differenziata.” .

Inoltre, durante l’incontro, le parti hanno discusso le misure adottate per diversificare l’economia del Paese e il lavoro svolto per trasformare l’Azerbaigian in un luogo di crescita verde e sviluppo sostenibile.

Le relazioni diplomatiche tra i due paesi sono state stabilite l’8 maggio 1992. La prima ambasciata d’Italia nel Caucaso meridionale è stata aperta in Azerbaigian nel 1997 e l’Ambasciata dell’Azerbaigian in Italia è operativa dal 2003.

READ  Perché l'Italia sta affrontando una recessione economica con una generazione di fondatori imprenditoriali in pensione

L’Azerbaigian è un importante fornitore di energia per l’Italia. In Azerbaigian sono registrate più di 100 aziende italiane operanti in vari settori. Allo stesso tempo, le aziende italiane hanno concluso contratti del valore di oltre 10 miliardi di euro (11,8 miliardi di dollari) per progetti azeri all’interno e all’esterno del Paese. L’investimento totale dell’Azerbaigian nell’economia italiana è stimato in 1,7 miliardi di euro (2 miliardi di dollari), con l’Italia che investe circa 770 milioni di euro (910,8 milioni di dollari) in Azerbaigian.

Il volume degli scambi tra i due paesi ha raggiunto i 9,6 miliardi di dollari nel 2021 e l’Italia è stata anche il principale partner commerciale dell’Azerbaigian.

L’Italia è stato uno dei primi paesi a esprimere sostegno all’integrità territoriale dell’Azerbaigian, nonché interesse a partecipare agli sforzi per ripristinare i territori liberati dell’Azerbaigian. Pertanto, Italia e Israele stanno lavorando a un progetto congiunto per trasformare l’area liberata di Zangilan in una smart city.

Aya Lamhamed è una giornalista di Azer News, seguila su Twitter: Incorpora il tweet

Seguici su Twitter
Incorpora il tweet

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x