Bagnaia della Ducati lotta contro Quartararo per vincere il GP di casa di San Marino

Il pilota italiano della Ducati Francesco Bagnaia ha conquistato domenica la sua gara di San Marino MotoGP dalla pole di Misano.

L’italiano, che lo scorso fine settimana ad Aragon ha festeggiato il suo esordio nella categoria regina, è stato sottoposto a forti pressioni dal leader di campionato Fabio Quartararo negli ultimi giri.

Ma gli era rimasto abbastanza nel serbatoio per tenere a bada il pilota francese della Yamaha.

Nonostante abbia perso l’opportunità di aggiungere alle sue cinque vittorie in questa stagione, Quartararo, 22 anni, aveva ancora molto per cui sorridere.

A quattro gare dalla fine, il suo vantaggio rimane solido a 48 punti su Bagnaia, la cui forma rovente sta assicurando che non ci sia nulla di processionale nel tentativo di Quartararo di diventare il primo campione del mondo francese della MotoGP.

La campionessa in carica Joan Mir è alla deriva di 67 punti al terzo posto.

“Quando ho visto Fabio perdere tempo nei primi giri e venire verso di me negli ultimi 10 giri è stata davvero dura, ma ho dato tutto”, ha detto Bagnaia.

“Ho trovato abbastanza difficile ottenere la mia prima vittoria in MotoGP e ora ne ho vinte due di fila, sono così felice”.

Quartararo ha detto: “E’ stata dura, ho perso tempo nei primi giri. Stavo spingendo al mio limite, volevo la vittoria”.

A unirsi a questa coppia sul suo primo podio in assoluto è stato Enea Bastianini, che probabilmente ha prodotto la prestazione straordinaria di questo 14° round della campagna.


Francesco Bagnaia della Ducati festeggia la vittoria della gara, Misano, Italia, 20 settembre 19, 2021. (Foto Reuters)

Partendo 12° in griglia ha preso d’assalto il campo con alcuni tempi sul giro importanti per prendere il terzo posto per la scuderia satellite della Ducati Avintia.

READ  Inghilterra e Lettonia sconfiggono tifosi scioccati

Bagnaia, cercando di dare seguito alla vittoria decisiva dello scorso fine settimana nella classe regina, è balzato via da una pole position conquistata con stile 24 ore prima con un track record. Il suo compagno di squadra Ducati Jack Miller lo ha seguito durante la prima curva.

Quartararo era in lotta per il terzo posto con Jorge Martin fino a quando la moto satellite Ducati di Martin non è caduta da sotto di lui.

Con Bagnaia che sembrava a prova di proiettile davanti, Miller ha perso molto tempo andando largo alla curva 13 con oltre metà della gara completata.

Quartararo ha conquistato il secondo posto lontano da Miller poco dopo, con un distacco di meno di tre secondi e 14 giri dalla fine.

A 10 giri dalla fine Quartararo aveva cesellato il vantaggio di Bagnaia a meno di due secondi.

Quartararo aveva detto in griglia al via “Oggi mi sento bene” e avrebbe dovuto dare il meglio di sé per dare la caccia alla sua preda della domenica pomeriggio vestita di rosso Ducati.

Il palcoscenico era pronto per gli ultimi cinque giri da brivido del famoso circuito di Misano con la vittoria di Bagnaia.

I 23.000 fan presenti potrebbero essere rimasti delusi nell’assistere alla lenta marcia verso il ritiro della leggenda del motociclismo Valentino Rossi con un altro modesto traguardo al 17° posto.

Ma non potevano cavillare sul risultato dal sapore fortemente italiano.

La newsletter quotidiana di Sabah

Tieniti aggiornato su ciò che sta accadendo in Turchia, nella sua regione e nel mondo.

È possibile disdire in qualsiasi momento. Iscrivendoti accetti i nostri Termini di utilizzo e Informativa sulla privacy. Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

READ  Gareth Southgate spiega il vantaggio di Calvin Phillips per la vittoria dell'Inghilterra su San Marino

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x