Blue Boy di Gainsborough alla recensione della National Gallery: sarai blu se lo manchi

h

posta di ritorno. Il ragazzo blu, vestito di raso, la mano appoggiata sul fianco con immensa sicurezza, tornò a Londra un secolo dopo, con un aspetto nuovo di zecca. Sono passati esattamente 100 anni da quando il dipinto più famoso di Sir Thomas Gainsborough ha lasciato l’Inghilterra per gli Stati Uniti, dopo che è stato venduto al magnate delle ferrovie della California Henry E. Huntington per la cifra sbalorditiva di £ 182.000. L’accordo è stato realizzato da Joseph Dauphin, un brillante mercante d’arte di Hull, grazie al quale molti capolavori britannici ed europei sono finiti dalla parte sbagliata dell’Atlantico (leggi la sua esilarante biografia di SN Berman, Dauphin: The Most Splendid Art Dealer of All Volta).

Poco prima che il Blue Boy partisse per l’America, il dipinto fu esposto alla National Gallery, dove attirò 90.000 visitatori. Il Times annotava malinconicamente, e citava nella stanza in cui ora è esposto il dipinto: “Abbiamo detto ‘arrivederci’ a un ragazzo che, tra un giorno o due, lascerà l’Inghilterra per sempre. Ci ha accolto con un bellissimo raso blu completo da uomo.” In un gesto ottimista, l’allora direttore del National, Sir Charles Holmes, scrisse sul retro del dipinto: “au revoir”. E ora è qui, alla National Gallery, in attesa di ricevere di nuovo la folla.

Il ritorno del dipinto, che è stato esposto a Huntington a San Marino, in California, nel secolo scorso, è ovviamente notevole (ed è improbabile che accada di nuovo per un altro secolo una volta tornato a casa a maggio). Blue Boy appare in innumerevoli versioni, ma non c’è niente di meglio che sedersi di fronte all’originale, incontrare quello sguardo schietto e diretto e ammirare il blu scintillante del suo abito di raso alla Van Dyck (Gainsboro vestiva spesso i suoi soggetti con abiti simili, in onore dell’artista, che ammirava moltissimo), il tutto su uno sfondo fioco con luce intermittente attorno al ragazzo. Stranamente, non attirò molti consensi quando fu esposto per la prima volta alla Royal Academy nel 1770.

READ  Diverse scuole superiori della zona hanno annunciato nuove assunzioni per allenatori di calcio - San Gabriel Valley Tribune

Il ragazzo blu, c1770, di Thomas Gainsborough

/ Per gentile concessione di Huntington Library, Museum of Art e Botanical Gardens, San Marino, California

The National ha trasformato lo spettacolo in un’opportunità per dimostrare il famoso debito di Gainsborough con Van Dyck e il suo splendido ritratto. Quindi, oltre al Blue Boy, ci sono due adorabili ritratti del maestro fiammingo dal set della galleria, entrambi di due fratelli, entrambi meticolosamente composti, ed entrambi rivelano il personaggio nella situazione. I giovani figli del duca di Buckingham, George e Francis Villiers, sarebbero stati modelli di Gainsborough: George, in particolare, ha una mano sul fianco e indossa il più opulento raso rosa. Accanto a loro Lord John Stewart e Lord Bernard Stewart, modelli di haute couture aristocratica; Come Francis Villiers, sarebbero morti per il re nella guerra civile inglese.

Al contrario, ci sono le Signore di Gainsborough: il famoso ritratto della signora Sidons, Elizabeth e Mary Linley. Quindi cinque foto in tutto, una piccola presentazione fantastica. Piccolo e gratuito da visitare (con un biglietto), ma sorprendente in arrivo.

La partenza di Blue Boy per l’America ha causato un’oscurità globale. Bene, è tornato con noi fino a maggio. Vai a guardarlo finché puoi.

La Galleria Nazionale, fino al 15 maggio; galleria nazionale.org.uk

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x