Boeing e NASA rivelano una nuova data per il lancio nel 2022 di un volo di prova dello Starliner

L’astronauta della NASA Barry Willmore scatta una foto di un razzo Atlas 5 della United Launch Alliance con la navicella spaziale Boeing CST-100 Starliner prima della missione Orbital Flight Test 2 (OFT-2) il 2 agosto 2021 alla Cape Canaveral Space Force Station in Florida. NASA tramite Getty Images

Dopo quattro mesi di risoluzione dei problemi di un dispositivo che è stato interrotto viaggio di prova Ad agosto, Boeing e la NASA hanno finalmente scoperto cosa era andato storto e hanno fornito alcune autorizzazioni per la prossima data di lancio.

NASA e Boeing lunedì ha detto Ora puntano a maggio 2022 a rilanciare la missione Orbital Flight-2 (OFT-2) con una capsula Starliner senza equipaggio impilata su un razzo Atlas V della United Launch Alliance.

Boeing ha inizialmente tentato di lanciare la missione OFT-2 ad agosto. Ore prima del decollo, circa la metà delle valvole nell’unità di servizio Starliner si è guastata. Il test è stato posticipato prima di un giorno e poi a tempo indeterminato dopo che Boeing ha deciso che la capsula doveva essere rimossa dal booster per ulteriori esami.

Boeing e la NASA hanno deciso che la soluzione era sostituire il modulo di servizio con uno nuovo originariamente previsto per il primo test di volo con equipaggio Starliner (CFT). Il modulo di servizio fornisce potenza e spinta alla capsula Starliner durante il volo e viene espulso dalla capsula verso la fine della sua missione.

“La NASA sta lavorando insieme a Boeing sull’ispezione della valvola del modulo di servizio, anche sfruttando l’esperienza dell’agenzia in materia di materiali e combustibili per caratterizzare meglio le potenziali cause del problema”, ha affermato Steve Stitch, direttore del NASA Commercial Crew Program. nella situazione attuale di lunedi. “Grazie al lavoro congiunto, abbiamo una migliore comprensione dei contributori che hanno portato ai problemi della valvola e dei modi per evitare che ciò accada in futuro”.

READ  "Estremamente preoccupato": il capo veterinario del Regno Unito conferma altri due focolai di influenza aviaria | Influenza aviaria

Lo Starliner di Boeing è un progetto concorrente di Crew Dragon di SpaceX. Entrambe le società sono state incaricate dalla NASA di costruire un sistema di lancio riutilizzabile per trasportare regolarmente gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale. nonostante Quasi il doppio di quella spesaBoeing è rimasta notevolmente indietro rispetto a SpaceX nello sviluppo di veicoli spaziali.

SpaceX ha consegnato Crew Dragon nel maggio 2020 e ha iniziato a lanciare missioni operative nel novembre dello stesso anno, mentre Boeing non ha ancora completato un test senza equipaggio.

Nel dicembre 2019, Boeing ha lanciato la missione OFT-1, il primo test con Starliner senza equipaggio. La navicella ha riscontrato diversi problemi software durante il volo, che hanno provocato un atterraggio prematuro senza attracco alla Stazione Spaziale Internazionale.

Questo fallimento ha portato a un’indagine di 20 mesi che ha coinvolto la NASA su come migliorare il sistema di lancio, che si è conclusa con un deludente tentativo di test ad agosto.

“Il nostro obiettivo era tornare al volo in sicurezza e il più rapidamente possibile”, ha dichiarato John Vollmer, capo del programma commerciale dell’equipaggio di Boeing, in un comunicato stampa. “I membri del team congiunto sono professionisti eccezionali, che continuano a esplorare e proteggere in modo sicuro, sistematico e sicuro il sistema di alimentazione a umido. Sono molto orgoglioso del loro design. ”

Boeing e NASA rivelano una nuova data per il lancio nel 2022 di un volo di prova dello Starliner

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x