Brandon Straca: l’influente sostenitore di Trump condannato a tre anni di libertà vigilata

Brandon Straca, che si è descritto come un “ex liberale” che ha fondato la campagna #WalkAway per incoraggiare le persone a lasciare il Partito Democratico, ha ammesso di essersi registrato dicendo alla mafia di “andare, partire” al loro arrivo in Campidoglio e dicendo ai rivoltosi che Erano alle prese con uno scudo lontano da un agente di polizia al Campidoglio americano “Prendilo, prendilo”.

Si è dichiarato colpevole di condotta disordinata in Campidoglio in ottobre. Straka dovrà pagare una multa di $ 5.000, la multa massima consentita e altri $ 500 per danni al Campidoglio da parte di una folla.

“La cosa difficile da capire è che ha avviato questo movimento, il movimento Walk Away … con la missione di riunire tutti i ceti sociali per avere un discorso civile e ascoltarsi a vicenda e non essere violenti”, ha detto District. Il giudice Dabney Friedrich a Washington. “E le sue azioni quel giorno lo contraddicono.”

Friedrich, nominato dall’ex presidente Donald Trump, ha aggiunto che è stato “estremamente inquietante” che Straka abbia usato i suoi account sui social media per difendere quanto accaduto il 6 gennaio.

“Insiste ancora sull’idea che va bene irrompere in Campidoglio per candidarsi alle elezioni, e non è quello che stiamo facendo in questo paese. Le persone che lo fanno non sono patriottiche”, ha aggiunto.

Straka si è scusato con i legislatori e la polizia durante l’udienza di un’ora, dicendo che era “estremamente dispiaciuto e vergognoso di partecipare a un evento che ha mandato membri del Congresso spaventati a lasciare un edificio” e che “nessun agente di polizia dovrebbe sentire che le loro vite o la sicurezza sono in pericolo perché stanno lavorando a una manifestazione.”.

READ  Taiwan "aggiusta" le operazioni degli uffici di Hong Kong nella fila di "una Cina" | notizie dalla Cina

Alla fine di dicembre 2020, i pubblici ministeri hanno affermato che Straka ha pubblicato sui social media: “Non possiamo permettere che una mossa di Biden si muova in queste circostanze”, aggiungendo in seguito: “Fai la pace ora con il fatto che siamo in una guerra civile”.

Straca ha detto che stava promuovendo una marcia verso il Campidoglio il 6 gennaio.

In una dichiarazione in tribunale la scorsa settimana, gli avvocati di Straca hanno affermato di aver parlato tre volte volontariamente con gli investigatori del governo e hanno affermato che i funzionari sembravano cercare di dimostrare l’esistenza di un “complotto organizzato” che coinvolgeva l’ex presidente Donald Trump per annullare i risultati delle elezioni del 2020 .

Il ministero della Giustizia ha riconosciuto nei documenti del tribunale che Straka era stato “cooperativo” in queste interviste che si sono protratte fino a questo mese.

Non è chiaro quanto possa essere preziosa, se del caso, la sua collaborazione nella più ampia indagine del Dipartimento di Giustizia. Straka ha negato “l’esistenza di tale cospirazione”, secondo il suo avvocato, e ha detto che le rivolte erano “una dimostrazione che purtroppo è andata fuori controllo”.

Straka è anche una delle numerose persone accusate nell’indagine sulla rivolta del Campidoglio che è stata anche oggetto di una richiesta di documentazione da parte del comitato ristretto della Camera che indagava su gennaio.

Catelyn Polantz della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x