‘Bright Life’: una famiglia dell’Ontario ricorda la figlia scomparsa nel crollo di un appartamento in Florida Florida

TORONTO – Anastasia Gromova e Michelle Bazos si sono recate in Florida per celebrare la loro amicizia.

“Doveva essere una vacanza di due settimane a Miami”, ha detto mercoledì a CTV News Toronto Larisa Gromova, la madre di Anastasia.

“L’oceano, i fiori e tutto il resto. Doveva essere fantastico.”

Ma il viaggio di due settimane ha preso una piega tragica quando Entrambe le donne sono rimaste vittime del crollo dell’appartamento di Champlain Towers South a Surfside, in Florida, il 24 giugno.

Pazos e suo padre sono stati dichiarati morti quando i loro resti sono stati recuperati e identificati il ​​7 luglio.

Anastasia, invece, è ancora dispersa. La sua famiglia si è recata in Florida nella speranza di ottenere la chiusura.

“Ancora non riesco a credere che doveva essere quell’edificio, quella casa. Era la sua prima volta a Miami”, ha detto Gromova.

Gromova ha spiegato che Anastasia stava studiando marketing e economia alla McGill University quando ha incontrato Buzos e i due sono diventati rapidamente amici intimi.

È stata recentemente accettata per insegnare inglese in Giappone a partire da settembre.

“Si sono resi conto in primavera che quando sarebbe arrivato l’autunno, sarebbero stati separati”, ha detto Gromova.

Fu allora che decisero di fare il viaggio a Miami. Gromova dice che fino al giorno in cui è scomparsa, Anastasia le ha inviato allegri aggiornamenti e foto sul suo viaggio.

“Era felice fino all’ultimo giorno della sua vita”, ha detto.

Gromova è stata in grado di trascorrere più tempo con Anastasia nell’ultimo anno rispetto agli anni precedenti, poiché la pandemia l’ha portata a studiare da casa.

Anastasia la descrive come una studentessa “orgogliosa”.

READ  La moglie di Kim Corea del Nord appare pubblicamente per la prima volta in un anno | Notizie di politica

“Dopo averlo tenuto per un anno [in Japan]Stava decidendo cosa fare dopo. Aveva molti, molti piani: Piano A, B, C, D. Se A non funziona, andrai al piano B e così via”, ha detto.

“Ma ha sempre voluto fare qualcos’altro, come viaggiare.”

La famiglia di Anastasia aspetta in Florida, sperando in notizie della sua guarigione, dal 27 giugno.

“Siamo ancora qui in attesa di essere trovati”, ha detto Gromova.

Ha aggiunto che le comunicazioni dei funzionari sono diventate sempre meno lontane l’una dall’altra.

“All’inizio c’erano molte famiglie, molte persone scomparse… davano briefing due volte al giorno”, ha detto.

“In questo momento, tocca ad altre tre famiglie che stanno ancora aspettando di trovare i nostri cari e sentiamo che non stiamo ottenendo le informazioni di cui abbiamo bisogno”.

Nonostante l’incertezza, Gromova non perde la speranza.

“Non so cosa fare ora. Non ho molta esperienza in questa situazione, ma, ovviamente, faremo tutto il necessario e il tempo necessario”,

La famiglia Gromova è riuscita a trovare conforto nella comunità temporanea, che si è riunita per sostenere le famiglie delle vittime.

“La comunità qui è piena di persone fantastiche”, ha detto.

I funzionari hanno identificato il primo canadese i cui resti sono stati trovati come Ingrid “Etty” Ainsworth, 66 anni, che in precedenza viveva a Montreal.

Michelle e suo padre, Miguel Pazos, 55 anni, sono stati il ​​secondo e il terzo canadesi ad essere recuperati e identificati.

I funzionari hanno segnalato un totale di 97 vittime, 95 delle quali finora recuperate e identificate.

Alla fine della giornata, Gromova vuole che sua figlia sia ricordata con affetto e spesso, ha detto.

READ  California e Nevada stanno affrontando possibili record di temperatura di tutti i tempi questo fine settimana

“Ha avuto una vita molto brillante. Ha fatto molto. ”

File dall’Associated Press.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x