Buy Box made in Italy sito e-commerce Xtrawine

La società di venture capital Made in Italy Fund ha acquisito il sito di e-commerce italiano Xtrawine per un importo non divulgato.

L’acquisizione è stata annunciata il 1 luglio da Made in Italy Fund, fondo di private equity costituito da Quadrivio e Pambianco.

Il fondo è stato capitalizzato in maggioranza da Xtrawine, società di vendita e distribuzione di vino digitale presente in Italia e Hong Kong e con oltre 8.000 vini in portafoglio.

L’azienda ha raddoppiato il proprio fatturato lo scorso anno a 10,8 milioni di euro, con oltre la metà del proprio fatturato generato dalle esportazioni.

Sotto la sua nuova proprietà, Xtrawine sta cercando di espandersi in Europa con l’apertura di filiali commerciali in Svizzera e nel Regno Unito.

Secondo l’analisi di Pambianco, le prime cinque piattaforme di e-commerce del vino italiano per volume di vendita sono: Tannico, Vino.com, Bernabei, Callmewine e Xtrawine. La società rumena Bernabei ha visto il suo fatturato aumentare da 10 milioni di euro a 26 milioni di euro lo scorso anno.

La società è ancora di proprietà indipendente, così come Vino.com, anche se nel 2017 ha effettuato un round di investimenti che ha raccolto 1,5 milioni di euro di capitale con la contestuale cessione del 30% delle quote a due fondi, Invitalia e Sici. L’anno scorso Vino.com ha generato un fatturato di 30 milioni di euro, triplicando le vendite del 2019.

Nel frattempo, la piattaforma di e-commerce del vino italiano Tannico è finita nell’orbita del Gruppo Campari, che la scorsa estate ha acquisito una quota del 49% della società per 23,4 milioni di euro.

READ  Impatto della riforma della class action italiana sulle istituzioni finanziarie | Hogan Lovells

Questo investimento ha dato i suoi frutti, con Tannico che ha aumentato le sue entrate da 20,3 milioni di euro nel 2019 a 37,3 milioni di euro lo scorso anno.

Italmobiliare, la holding della famiglia Pesenti, proprietaria delle aziende vinicole Botter e Mondodelvino, possiede il 60% di Callmewine. L’anno scorso, Callmewine ha aumentato le sue entrate a 12,7 milioni di euro da 6,6 milioni di euro nel 2019.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x