Centinaia di persone fuggono dalle loro case mentre gli incendi infuriano vicino ad Atene, in Grecia | Notizie sul clima

L’incendio ha diffuso fumo sulla capitale e ha provocato molteplici evacuazioni vicino a Tatoi, 20 chilometri (12,5 miglia) a nord di Atene.

Centinaia di residenti che vivono vicino a un’area boschiva a nord di Atene sono fuggiti dalle loro case mentre gli incendi boschivi raggiungono le aree residenziali, alimentati dalla peggiore ondata di caldo della Grecia da decenni.

L’incendio di martedì ha diffuso fumo nella capitale e ha provocato diverse evacuazioni vicino a Tatoi, 20 chilometri (12,5 miglia) a nord di Atene. Molti residenti hanno lasciato le loro case in auto e moto e si sono diretti verso la capitale, dove le zone residenziali erano ricoperte di fumo.

“È un grande incendio e ci vorrà molto lavoro per tenerlo sotto controllo”, ha detto alla televisione di stato IRT il governatore della regione di Atene, George Patoulis.

Le persone della zona dovrebbero essere in allerta. Chiediamo al pubblico nelle aree colpite dal fuoco di tenere le finestre chiuse perché il fumo è molto denso”.

Con l’intensificarsi dell’ondata di caldo torrido nel Mediterraneo orientale, le temperature hanno raggiunto i 42°C (107,6°F) in alcune parti della capitale greca.

Il clima estremo ha causato incendi boschivi mortali in Turchia, nonché incendi in Grecia, Albania, Italia e in tutta la regione.

Siti turistici chiusi

Gli incendi hanno spinto la star del basket greco Giannis Antetokounmou ad annullare le celebrazioni programmate ad Atene per il recente campionato NBA che ha vinto con i Milwaukee Bucks.

“Speriamo che non ci siano vittime a causa di questi incendi e, naturalmente, rimandiamo la celebrazione di oggi”, ha scritto Antetokounmpo in un tweet.

In precedenza, le autorità hanno chiuso l’Acropoli e altri siti antichi durante le ore pomeridiane.

READ  Un tribunale russo ha respinto l'appello di Alexei Navalny ei suoi alleati sono stati arrestati
Un vigile del fuoco volontario tiene un tubo flessibile durante un incendio boschivo nel sobborgo di Varympompi, a nord di Atene, Grecia [Giorgos Moutafis/Reuters]

Il sito, che normalmente è aperto per l’orario estivo dalle 8:00 alle 20:00 ora locale (05:00-17:00 GMT), avrà un orario ridotto fino a venerdì e chiuderà tra mezzogiorno e le 17:00 (09:00-14: 00 GMT).

Il caldo intenso ha messo a dura prova l’approvvigionamento energetico nazionale e ha alimentato gli incendi.

Gli esperti hanno avvertito che il cambiamento climatico sta aumentando la frequenza e l’intensità degli incendi.

Gli incendi esistenti possono essere associati non solo a temperature più elevate ma anche a precipitazioni ridotte. La legna secca brucia più facilmente e più rapidamente, il che rende gli incendi boschivi più intensi e consente loro di diffondersi più rapidamente.

Cinque aerei lancia-acqua e cinque elicotteri sono stati coinvolti nello sforzo antincendio vicino ad Atene, incluso un aereo anfibio Beriev Be-200 noleggiato dalla Russia.

L’incendio ha danneggiato i tralicci dell’energia elettrica, aumentando la tensione sulla rete elettrica, già messa a dura prova a causa dell’uso diffuso di condizionatori d’aria.

I vigili del fuoco greci hanno tenuto in allerta la maggior parte del Paese martedì e mercoledì, mentre i servizi pubblici e alcuni privati ​​hanno modificato gli orari di apertura per consentire la chiusura nel pomeriggio.

Diversi villaggi sono stati evacuati martedì nelle zone costiere della regione meridionale del Peloponneso.

Il primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha dichiarato questa settimana che la Grecia sta affrontando la “peggiore ondata di caldo” dal 1987.

Nella vicina Turchia, i peggiori incendi da almeno un decennio hanno inghiottito parti del paese, uccidendo otto persone e costringendo centinaia di persone a evacuare nelle regioni meridionali frequentate dai turisti.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x