Centinaia di persone fuggono dopo che un incendio si è diffuso nei quartieri di Seoul – Notizie dal Mondo

In centinaia fuggono dalle fiamme

Stampa canadese – | Storia: 407279

Venerdì mattina un incendio ha divampato un quartiere di case temporanee densamente popolate nella capitale sudcoreana, uccidendo almeno 60 persone e costringendo alla fuga circa 500 residenti.

I funzionari hanno detto che i vigili del fuoco hanno tenuto sotto controllo l’incendio nel villaggio di Koryeong a Seoul e non ci sono state segnalazioni immediate di feriti o morti.

I soccorritori stanno continuando a perquisire le aree colpite dagli incendi, ma si ritiene che tutti i residenti siano stati evacuati in sicurezza, ha detto Shin Young-ho, un funzionario dei vigili del fuoco nel distretto di Gangnam a Seoul.

Più di 800 vigili del fuoco, agenti di polizia e personale generale sono stati schierati per spegnere le fiamme e gestire le evacuazioni dopo che l’incendio è scoppiato intorno alle 6:30.

Le immagini della scena hanno mostrato i vigili del fuoco che combattevano contro le fiamme sotto un denso fumo bianco che copriva il villaggio mentre gli elicotteri spruzzavano acqua dall’alto.

Chen ha detto che l’incendio sarebbe scoppiato in una delle case del villaggio fatte di pannelli di plastica e compensato. Ha aggiunto che la causa dell’incendio è oggetto di indagine.

READ  siti web aeroportuali offline; hackeraggio possibile

Circa 500 residenti sono stati evacuati nelle strutture vicine, inclusa la palestra della scuola, ha detto Kim Ah-reum, un funzionario dell’ufficio distrettuale di Gangnam. I funzionari hanno successivamente pianificato di trasferire i residenti negli hotel.

La notizia dell’incendio ha allarmato il presidente sudcoreano Yoon Sok-yul, che ha incaricato i funzionari durante la visita in Svizzera per gli incontri di Davos di mobilitare tutte le risorse disponibili per ridurre al minimo danni e perdite, ha detto il suo portavoce Kim Un-hee.

Il paese si sta ancora riprendendo dal suo peggior disastro in quasi un decennio, dopo che quasi 160 persone sono morte in mezzo alla folla nel quartiere della vita notturna di Seoul a ottobre. Gli esperti attribuiscono questo attacco mortale alla scarsa pianificazione della polizia e dei funzionari amministrativi, che non sono riusciti a utilizzare le misure di controllo della folla di base anche se erano previsti enormi raduni di festaioli di Halloween.

Il villaggio di Goryeong, situato vicino ad alcuni degli immobili più costosi di Seoul, ha spesso subito danni da incendio nel corso degli anni, una debolezza associata alle sue case fitte costruite con materiali facilmente infiammabili.

Il villaggio è stato creato negli anni ’80 come insediamento per le persone che erano state sfrattate dai loro quartieri originari come parte dei massicci progetti di rimozione e riqualificazione della città. Centinaia di migliaia di persone sono state trasferite dalle loro case in baraccopoli e insediamenti a basso reddito durante quegli anni, un processo che gli allora leader militari del paese consideravano cruciale per abbellire la città per i visitatori stranieri in vista delle Olimpiadi di Seoul del 1988.

READ  L'ex governatore del Michigan accusato nel 2014 di crisi idrica di Flint

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x