China Evergrande afferma che ritarderà il suo rapporto finanziario

China Evergrande, il gigantesco promotore immobiliare assediato, non sarà in grado di pubblicare i suoi risultati finanziari annuali in tempo, la società Egli ha detto Martedì.

Il gigante immobiliare ha accusato il ritardo dei “cambiamenti drammatici” nella sua attività l’anno scorso, aggiungendo che ci sarebbe voluto più tempo per un revisore dei conti per controllare i documenti. Il 31 marzo è stata emessa la dichiarazione annuale.

La notizia è l’ultima battuta d’arresto per lo sviluppatore immobiliare più indebitato del mondo, i cui problemi hanno provocato onde d’urto nei mercati globali lo scorso settembre mentre la società vacillava sull’orlo del collasso. Gli investitori temevano che il crollo dell’Evergrande avrebbe portato a un “momento Lehman” in Cina, ricordando il crollo di Lehman Brothers nel 2008, che ha annunciato la crisi finanziaria globale.

Evergrande era una volta il più grande sviluppatore immobiliare della Cina e i suoi progetti in centinaia di città in tutta la Cina hanno creato milioni di posti di lavoro per costruttori, pittori, idraulici e altri appaltatori. Ora sta lottando per ripagare una montagna di debiti per oltre 300 miliardi di dollari verso i creditori, lasciando gli appaltatori con fatture non pagate e fino a un milione di acquirenti di case con appartamenti incompiuti.

Per mesi l’anno scorso, Evergrande è passato da un prestito all’altro, fissando a malapena una scadenza per i pagamenti a finanziatori e investitori stranieri. A dicembre, il governo ha assunto un ruolo più pratico nell’aiutare l’azienda a gestire la sua situazione finanziaria in deterioramento. Più tardi quel mese, le agenzie di rating globali hanno annunciato che Evergrande era inadempiente, il che significa che non poteva più adempiere ai propri obblighi finanziari.

READ  Un costruttore navale italiano ha annunciato un cantiere navale da 150 milioni di dollari nello Yucatan

Martedì, anche lo sviluppatore immobiliare Egli ha detto Le banche avevano chiesto 2,1 miliardi di dollari in contanti da una delle sue filiali, Evergrande Property Services. Evergrande ha tentato di vendere una partecipazione di 2,6 miliardi di dollari nell’unità di gestione della proprietà in ottobre per raccogliere denaro per i suoi conti in aumento, ma l’accordo è fallito.

Evergrande ha sospeso la negoziazione delle sue azioni lunedì. Un portavoce dell’azienda non ha risposto a una richiesta di commento.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x