Ciara Griffin: il capitano dell’Irlanda afferma che i recenti problemi con la squadra non hanno alcuna influenza sulla sua decisione di ritirarsi

Griffin ha detto che la mancata qualificazione dell’Irlanda per la Coppa del Mondo del prossimo anno l’ha spinta a pensare alla sua carriera

Il capitano dell’Irlanda Ciara Griffin ha affermato che i recenti problemi che circondano la squadra non hanno avuto alcun impatto sulla sua improvvisa decisione di ritirarsi dal rugby internazionale.

L’annuncio di Griffin è arrivato dopo che il direttore della Women’s International Rugby Federation Anthony Eddy è stato rimproverato per i suoi commenti sul sostegno al gioco femminile.

Il capitano irlandese Delusione precedentemente espressa Nelle osservazioni di Eddie, ma lei dice che ha già deciso di ritirarsi.

“Non ha influenzato la mia decisione”, ha detto il 27enne.

Eddie è stato la scorsa settimana Gli internazionali irlandesi criticano il suo passato e il suo presente Per aver detto che il gioco a 15 giocatori non è stato trascurato negli ultimi anni e che i programmi Seven e 15 Women hanno ricevuto “molte” risorse.

L’IRFU sta attualmente conducendo una revisione dopo che l’Irlanda non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo del prossimo anno, nonché una revisione separata della struttura più ampia del gioco femminile in Irlanda, data l’attuazione del piano d’azione IRFU 2018-2023 “Women in Rugby”. “.

Tuttavia, parlando con i media durante un’emozionante conferenza stampa virtuale martedì sera, Griffin ha insistito sul fatto che la sua decisione di abbandonare la scena internazionale è stata guidata dal desiderio di mettere la sua famiglia al primo posto e far progredire la sua carriera nel campo dell’istruzione e dell’agricoltura.

“È qualcosa a cui arriverò in un altro momento”, ha spiegato la squadra del Monster che sabato vincerà la 41esima e ultima partita contro il Giappone a Dublino.

“È stato un periodo difficile per noi come gruppo. A dire il vero, la pandemia mi ha fatto rivalutare molte cose, essere a casa con la famiglia, mi ha fatto rivalutare diverse cose e ora ho l’opportunità di finire in patria e alle mie condizioni, quindi questa era la logica”.

Griffin amava “ogni minuto” della carriera irlandese

Griffin di Kerry ha fatto il suo primo test contro il Galles al Campionato femminile Sei Nazioni 2016 ed è stato nominato capitano nel gennaio 2018.

Ha descritto la sua carriera in Irlanda come un “sacrificio”, ma ha insistito sul fatto che “amava ogni minuto” del suo tempo trascorso nel verde, aggiungendo che voleva essere ricordata come qualcuno che “lasciava parlare le mie azioni”.

E dopo aver guidato l’Irlanda a un’impressionante vittoria per 20-10 sugli Stati Uniti venerdì, il defunto capitano spera di emergere con stile con un’altra vittoria sul Giappone.

Mi piacerebbe vedere un’altra prestazione forte, giocare nel modo in cui sappiamo di poter giocare, dare il nostro meglio in avanti e godermi ogni minuto.

Nicolas Friday e Ciara Griffin
Venerdì Griffin (a destra) ha condotto l’Irlanda a un’impressionante vittoria sugli Stati Uniti

“È l’ultima volta che questo intero gruppo è insieme e vogliamo godercelo, e non lasciamo nulla di intentato e finiamo per sballare con quella folla locale e le nostre famiglie lì”.

La mancata qualificazione per la Coppa del Mondo del prossimo anno in Nuova Zelanda è arrivata dopo le sconfitte contro Spagna e Scozia nelle qualificazioni di settembre in Italia.

Ma nonostante un anno deludente sul campo, Griffin – che non ha ancora deciso il suo futuro con Monster e UL Bohemians – si dice “ottimista” sul futuro del calcio femminile in Irlanda.

“So che ci sono revisioni in corso per assicurarsi che questi eventi non si ripetano e che siano in atto le procedure giuste, quindi sono molto confortato dal fatto che la revisione sia in corso.

“Ovviamente non mi nascondo sullo sfondo e sarò ancora lì per i giocatori se hanno bisogno di comunicare. È ora che gli altri giocatori vengano a fare quell’esperienza”.

READ  Come guardare in diretta i quarti di finale e le semifinali

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x