Città del Lago di Como colpite dal maltempo

Martedì, le città intorno al Lago di Como in Italia sono state colpite da frane e inondazioni in un altro esempio di condizioni meteorologiche estreme che, secondo una lobby agricola, si è intensificato negli ultimi anni.

I vigili del fuoco italiani hanno effettuato più di 60 operazioni di soccorso dopo che le tempeste hanno devastato un pittoresco lago circondato da montagne nel nord Italia. Hanno incluso il portare in salvo una donna anziana rinchiusa nella sua casa, così come una persona con disabilità e una badante isolata da una frana. Non ci sono state notizie di morti o feriti.

A Prino, sulla sponda occidentale del lago e la città più colpita, 50 residenti sono stati esclusi dalle loro case quando una frana ha causato una fuga di gas. Più a sud, a Cernobbio, i vigili del fuoco hanno evacuato un condominio minacciato dall’alluvione.

“In Italia stiamo affrontando le conseguenze del cambiamento climatico, con una tendenza all’equatorialità e una moltiplicazione degli estremi”, ha detto Coldiretti, citando tempeste frequenti, improvvise e violente, precipitazioni brevi e intense, e cambi di pendenza da cieli soleggiati a tempestosi.

Coldiretti stima le perdite di produzione agricola, edifici e infrastrutture nell’ultimo decennio a circa 14 miliardi di euro (16,5 miliardi di dollari) a causa di eventi indotti dai cambiamenti climatici come inondazioni e frane.

Le tempeste che hanno devastato il Lago di Como sono arrivate il giorno dopo che grandine delle dimensioni di palline da tennis hanno danneggiato quasi 100 auto e bloccato il traffico su un’autostrada vicino a Bologna, nel nord Italia. Le riprese video hanno mostrato auto con i loro parabrezza rotti dai chicchi di grandine parcheggiate sul lato di un’autostrada mentre conducenti e passeggeri sono stati storditi per verificare la presenza di danni.

READ  Sono state segnalate frodi e frodi informatiche

Mentre le grandinate sono una caratteristica comune dell’estate nella pianura padana italiana, il meteorologo Luca Lombroso ha dichiarato al quotidiano bolognese Il Resto di Carlino che la forza e la frequenza delle grandinate quest’anno hanno reso il fenomeno “straordinario”.

La Coldiretti ha affermato che la sua analisi mostra che le grandinate si stanno verificando in media di 11 al giorno quest’estate, con 386 tempeste registrate finora quest’anno. Ciò si confronta con poche dozzine all’anno fino a sei anni, una media che è cresciuta fino a 92 nel 2018 e 198 nel 2019.

“Anche le dimensioni dei chicchi di grandine sono cambiate e sono cresciute in modo esponenziale negli ultimi anni con veri blocchi di ghiaccio che cadono dal cielo, persino più grandi delle palline da tennis”, ha affermato Coldiretti.

Una grandinata può spazzare via interi campi o frutteti. La Coldiretti attribuisce a “questo clima pazzesco” una diminuzione del 40% della resa di pesche e albicocche e del 50% delle nettarine.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x