Come fare il ragù di cinghiale da “Bobby e Giada in Italia”


(Teresa Greco)

Le voci sono vere: Bobby Fly E il Giada de Laurentiis Hanno fatto squadra per mangiare e bere durante il loro viaggio attraverso l’Italia. Almeno, questo è quello che ci dice il nuovo servizio di streaming Discovery +. Anche Bobby e Giada sono amici da anni e hanno lavorato insieme a molti progetti, quindi cosa c’è di meglio dell’esplorazione culinaria del loro paese d’origine.

Sono nell’episodio 3 della nuova serie in 4 parti Bobby e Giada in ItaliaE l’ho adorato assolutamente! L’episodio ha rappresentato la diversità gastronomica della Toscana. Il cinghiale è uno degli ingredienti base della cucina toscana Maiale In italiano. Flay usa le sue abilità culinarie per fare uno spremiagrumi Cinghiale Raju Cucinando lentamente il maiale con verdure, erbe e vino e ho dovuto ricrearlo per te proprio qui, in processioneUna serie molto speciale, Cucinare l’anello.

Relazionato: 19 delle più grandi ricette Giada de Laurentiis di tutti i tempi

Dove puoi acquistare il cinghiale?

Al giorno d’oggi, puoi trovare maiale selvatico presso macellai professionisti o online su Dartagnan. Se il maiale sembra troppo strano, puoi facilmente sostituire il maiale o provare questo piatto simile: Rigatoni al ragotto di maiale.

Come fare il ragù di cinghiale

Per fare un rajo tradizionale con cinghiale, la carne deve essere marinata per almeno 12 ore nel vino rosso per ammorbidire e insaporire. Anche se qualsiasi vino rosso andrà bene, si consiglia un dolce rosso italiano. Ricorda di tenere conto del tempo di marinatura quando prepari questo piatto. Tuttavia, a parte l’ammollo, il ragù di cinghiale è facile da preparare.

Questo sugo per pasta si sposa bene con qualsiasi tipo di pasta, dalla lunga alla corta. Adoro servirlo con gli gnocchi per una sorpresa in più. Gli gnocchi di patate arrotolati a mano sono la scelta perfetta per un sostanzioso rague come questo.

READ  La squadra di Eddie Jones si sta riprendendo dalla sconfitta con una vittoria totale sull'Italia

CORRELATI: Penne con gamberi piccanti calabresi di Giada de Laurentiis

Che sapore ha un cinghiale?

Sebbene il cinghiale abbia una consistenza simile al maiale, è decisamente più scuro nel colore e più forte nel gusto. Il sapore ricco e quasi nocciola ti regala un’esperienza unica e deliziosa.

Il ragù di cinghiale dovrebbe essere abbinato a un rosso toscano forte come un Barolo Pio Cesar-Godere!

Cinghiale Raju

ingredienti

  • 2½ libbre Cinghiale disossato, preferibilmente reciso dal gambo
  • 1 tazza e mezza Vino rosso secco
  • 1 cucchiaio bacche di ginepro
  • 2 Foglie di alloro
  • 6 Foglie di salvia fresca
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 1 Una piccola cipolla gialla, tritata
  • 1 Carote sbucciate e tritate
  • 1 Gambo di sedano, tritato e tritato
  • 1¼ libbre Prugne di pomodoro, pelate e tritate
  • Sale e pepe nero appena macinato
I segni principali

directione

  1. In una ciotola unire il cinghiale, il vino, le bacche di ginepro, le foglie di alloro e la salvia. Metti a bagno il maiale in un luogo fresco per 6-12 ore. Filtrate la carne e fatela asciugare con carta assorbente. Filtrare la marinata, mettere da parte il liquido e mettere da parte.

  2. In una casseruola a fuoco moderato, scaldate l’olio d’oliva. Aggiungere la carne e cuocere fino a doratura su tutti i lati, circa 10 minuti. Aggiungere cipolla, carota e sedano mescolando a fuoco basso per 2 minuti. Aggiungere i pomodori e cuocere a fuoco basso per 50 minuti. Quando il liquido sarà evaporato dai pomodori, aggiungere 1 tazza di marinata.

  3. Cuocere il maiale per circa 3 ore, aggiungendo gradualmente il resto della marinata in modo che la salsa non si attacchi alla padella. Quando la salsa è pronta, condire con sale e pepe a piacere. Togli il maiale e tritalo. Servito con gnocchi fatti in casa.

Bancone da cucina

Per 4 persone.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x