Come la tecnologia può guidare il cambiamento culturale nelle organizzazioni software

Come la tecnologia può guidare il cambiamento culturale nelle organizzazioni software

Miglioramenti tecnologici come contenitori, VM, infrastruttura come codice, reti definite dal software, controllo collaborativo delle versioni e CI/CD possono consentire di risolvere problemi culturali legati alle dinamiche organizzative e alla scarsa distribuzione dei prodotti. Secondo Nigel Kersten, i leader del software devono sfruttare la tecnologia per apportare cambiamenti positivi nelle dinamiche organizzative e nelle relazioni tra i team.

Nigel Kirsten ha parlato di come la tecnologia può guidare il cambiamento culturale nel mondo Flocon Francia 2024.

Gli sforzi di cambiamento culturale nelle principali organizzazioni tecnologiche tendono il più delle volte a fallire. Kirsten ha affermato che il problema più comune è l’incapacità di definire cosa significhi effettivamente “cambiamento culturale”. “Cultura” è un termine troppo ampio e, a meno che non identifichi problemi specifici e attuabili che desideri affrontare, non riuscirai a:

In primo luogo, scoprirai che ognuno ha un'idea diversa di cosa significhi “cultura” e ha in mente una serie di questioni diverse, il che rende difficile il progresso. In secondo luogo, scoprirai che senza una serie di obiettivi più specifici e concreti, le persone non avranno fiducia nella propria capacità di avere qualsiasi tipo di impatto e si sentiranno impotenti.

Nella maggior parte delle organizzazioni software, sono i miglioramenti tecnologici che rendono possibile risolvere tipi di problemi legati alle dinamiche organizzative e alla scarsa consegna dei prodotti, ha affermato Kirsten. Ha aggiunto che i miglioramenti non avvengono automaticamente grazie alle nuove capacità tecniche, ma sono possibili se i leader ne traggono vantaggio.

Kirsten ritiene che la maggior parte degli esperti di tecnologia voglia imparare cose nuove, poiché esiste una motivazione naturale per la loro carriera:

Se capiscono cosa l’azienda sta cercando di ottenere e perché, e ascolti regolarmente i tuoi team come fanno i bravi leader, emergeranno naturalmente suggerimenti per nuove tecnologie.

Kirsten ha affermato che il compito del leader tecnologico è capire come sfruttare questa nuova tecnologia per apportare cambiamenti positivi nelle dinamiche organizzative e nelle relazioni tra i team.

READ  Dahua Technology introduce la serie TiOC

La tecnologia che crea astrazioni semplificate rispetto alla complessità porta al più grande cambiamento culturale, ha affermato Kirsten. Pensa a contenitori, VM, infrastruttura come codice, SDN, controllo collaborativo della versione e CI/CD:

Tutti gli strumenti in questo campo consentono agli esperti in materia di mettere in comune le proprie competenze e renderle utilizzabili da un gruppo più ampio di persone.

Kirsten ha concluso che questa democrazia rende più semplice convincere questo gruppo più ampio a lavorare verso un obiettivo comune, consentendo ai team di lavorare al proprio ritmo senza aspettare che qualcun altro soddisfi la loro richiesta, il che alla fine rende più semplice la risoluzione dei problemi per gli utenti.

InfoQ ha intervistato Nigel Kirsten Guidare il cambiamento culturale utilizzando la tecnologia.

InfoQ: Nel tuo discorso hai affermato che arrivare allo streaming velocemente o realizzare bene l'architettura della piattaforma è molto più di un semplice cambiamento culturale. Cosa è necessario per supportare il cambiamento tecnologico nelle organizzazioni?

Nigel Kirsten: Se sei un leader organizzativo, la cosa migliore che puoi fare per consentire il cambiamento tecnico è creare team coinvolti e soddisfatti con un contesto chiaro attorno ai tuoi obiettivi aziendali, motivarli a cercare miglioramenti continui e quindi dare loro il tempo, lo spazio, e supporto per esplorare nuove tecnologie.


Esempi comuni qui sono tutto ciò che riguarda l'automazione. Se i team hanno lo spazio per apprendere e applicare nuove competenze per automatizzare le attività manuali, è relativamente facile esporre questa automazione ad altri team e iniziare a creare interfacce self-service. Potrebbe trattarsi di qualcosa di semplice come risolvere un tipo specifico di problema in produzione o aggiornare un'impostazione di configurazione.

InfoQ: Quali sono le cose che possiamo o non possiamo migliorare con il software?

Kirsten: Il software non ti aiuterà se non hai una strategia, se non hai una visione chiara e se non hai una serie chiara di obiettivi che vuoi che la tua organizzazione raggiunga. Non ti aiuterà a risolvere i problemi di diversità nei tuoi team e non ti aiuterà a creare sicurezza psicologica, che sappiamo essere un fattore chiave per i team di successo.


Il software può aiutarti a migliorare i cicli di feedback interni ed esterni, ad accelerare il processo decisionale, le interazioni tra i team e l'impatto che i team possono avere sull'azienda, ma non senza uno sforzo consapevole da parte della leadership. Il software in sé non è mai una bacchetta magica.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x