Come le donne di colore hanno assistito all’udienza di conferma di Ketanji Brown Jackson alla Corte Suprema

Jordan Simpson, un aspirante avvocato di 25 anni a Valdosta, in Georgia, era entusiasta di assistere all’udienza di conferma del Senato per il giudice Ketanji Brown Jackson, fino a quando la linea di interrogatorio del senatore Ted Cruz non le ha fatto provare qualcos’altro: frustrazione.

Il trattamento riservato dal giudice Jackson all’udienza ha ricordato a Fentress Driskill, un rappresentante democratico e della Florida, di come gli studenti bianchi l’hanno boicottata e raramente le ha dato il filo del dubbio, quando è stata eletta il primo presidente del governo studentesco nero per Harvard. Università.

Andra Gillespie, una professoressa alla Emory University che studia razza e politica, ha inviato una telefonata da sua madre, che ha detto che la scena politica l’aveva resa così sconvolta che stava cercando conforto in chiesa.

Per le donne nere in America, l’orgoglio e la speranza per la nomina del giudice Jackson alla Corte Suprema si sono intrecciati con dolore e disgusto quando i repubblicani della commissione giudiziaria del Senato l’hanno interrogata questa settimana sulla teoria della razza e dell’identità di genere, sostenendo che era permissiva. Persone accusate di possedere immagini di abusi sessuali su minori.

Molte domande da alcuni angoli del Partito Repubblicano sono nate da teorie del complotto e sembravano fare appello alla base di estrema destra del partito. Le udienze giudiziarie si sono spesso evolute in un teatro politico che non ha nulla a che fare con la legge.

Nonostante le promesse repubblicane di un approccio rispettoso, il giudice Jackson, la prima donna di colore ad essere nominata per la Corte Suprema, ha dovuto assorbire l’amarezza dei repubblicani per la dura resistenza che i candidati del loro partito hanno dovuto affrontare e il tono sarcastico e aggressivo assunto da alcuni nell’interrogatorio lei, etichettandola come estremista sulla base della razza. .

In un feroce scambio di opinioni durante l’udienza, alcune donne di colore hanno affermato di aver visto la stessa discriminazione non protetta che a volte hanno subito nella loro vita personale e professionale. Hanno anche riconosciuto la risposta del giudice Jackson: la stessa resistenza d’acciaio che hanno cercato di mostrare attraverso i loro denti grintosi, anche quando sotto un controllo pubblico meno intenso.

READ  L'Italia sta cercando di chiudersi un anno dopo l'inizio dell'epidemia

“Con ogni sospiro, ogni volta che la sua mascella si contrae, ogni volta che alza un sopracciglio in un certo modo”, ha detto Jazzie McGilbert, 33 anni, proprietaria e fondatrice di Reparations Club, una libreria e spazio creativo a Los Angeles. “Ogni donna di colore parla quella lingua.”

In dozzine di interviste, le donne di colore in tutto il paese hanno raccontato gli alti emotivi della nomina del giudice Jackson, e i bassi dell’ascolto dei senatori repubblicani che inizialmente le avevano promesso di trattarla con equità e rispetto.

“Quando ero nella commissione giudiziaria del Senato, non facevamo molte domande sulla criminalità”, ha detto Carol Moseley-Brown, che ha rappresentato l’Illinois al Senato dal 1993 al 1999 come democratica ed è stata la prima donna di colore ad essere eletta a il Senato. “Perché questa donna è stata scelta? È per il suo colore? Per la sua razza?”

La compostezza del giudice Jackson ha ispirato molte donne, che hanno affermato che potrebbero non essere state in grado di mostrare la stessa moderazione durante i giorni di un interrogatorio così aggressivo.

“Il modo in cui sono stato in grado di sedermi lì, ascoltare e ascoltare e interrompere, più e più volte su cose che sappiamo non influiscono su ciò che fanno i giudici della Corte Suprema, mi ha impressionato così tanto”, ha affermato Lynne Whitfield, 67 anni. West Palm Beach, Florida, avvocato da oltre 40 anni. “Sappiamo tutti quella sensazione di stare seduti lì con il sorriso sul viso e di essere gentili.”

Il giudice Jackson, 51 anni, ha dovuto mostrare gentilezza o rischiare ulteriori attacchi per aver perso la pazienza, il che ha reso alcune donne ingiuste.

“Alcune di queste persone meritavano di essere approvate”, ha detto il dottor Gillespie, 44 anni, professore di Emory.

READ  Bene dall'Unione Europea alla fusione FCA-Psa

Ha detto che continuava a ricordare le udienze di conferma per il giudice Brett Kavanaugh, il cui attore indignato Matt Damon ha preso in giro “Saturday Night Live”. (“Inizierò alle 11”, ha detto il personaggio di Mr. Damon. “Lo prenderò verso le 15 molto velocemente.”)

Il dottor Gillespie ha continuato: “A Brett Kavanaugh è stato permesso di farlo, per mostrare la sua giusta indignazione”. “Ma se Kitangi Brown Jackson l’avesse fatto, parleremmo del fatto che la donna di colore arrabbiata è caratterialmente inadatta”.

Alcune donne hanno evitato di guardare le sessioni dal vivo, per allontanarsi dal vetriolo politico che pensavano fosse inevitabile.

Durante il controinterrogatorio del giudice Jackson, Chanda Prescod Weinstein, professoressa di fisica e membro principale della facoltà di studi sul genere e sulle donne presso l’Università del New Hampshire, stava “simulando la materia oscura e le galassie”, preferendo rimanere concentrata sul suo lavoro di scienziata e educatore.

“Stiamo guardando a qualcuno sotto i riflettori internazionali che viene chiesto di portare le speranze ei sogni di un’intera comunità”, ha detto il dottor Prescod Weinstein del giudice Jackson. “Tutti noi, tutto il tempo, sentiamo quel tipo di pressione”.

Per il suo stesso benessere, Nia Jolly, una studentessa del secondo anno di legge all’Università di Louisville che è stata recentemente eletta la prima donna di colore a dirigere l’associazione degli avvocati degli studenti della sua scuola, ha detto di aver assistito solo a una parte delle udienze.

“Vedere questa donna, che è più che qualificata, essere schiacciata e dover spiegare se stessa in un modo che i suoi coetanei non la rendono orribile”, ha detto la 25enne.

Un momento brillante che ha toccato molte donne è stato sentire il senatore Cory Booker, D-N.J., dire al giudice Jackson: “Hai vinto questo posto. Sei prezioso”.

Diverse donne hanno anche riferito di sentirsi orgogliose di vedere i genitori e le figlie del giudice Jackson gioire dell’udienza.

READ  Generali è diventato il maggiore azionista dell'impraticabile joint venture indiana

“Sono grata che Kitangi Brown Jackson sia una donna di colore con la pelle scura e i capelli naturali – il che significa qualcosa – e che sua figlia sia con lei alle udienze”, ha detto Melina Abdallah, professoressa di studi africani in California. State University, Los Angeles, e co-fondatore della sezione cittadina di Black Lives Matter.

Tuttavia, la signora Driskill, il legislatore della Florida, ha affermato che è difficile non preoccuparsi del futuro a lungo termine del paese quando le udienze della Corte Suprema diventano politicamente accusate.

“Se l’America come paese non corregge il suo corso, è un presagio di cose brutte a venire”, ha detto la signora Driskill, 43 anni, l’avvocato. “Perché il risultato finale sarà quello di minare la fiducia del pubblico nel sistema giudiziario”.

Questo è in parte il motivo per cui Denise Lloyd Lloyd, amica d’infanzia di Justice Jackson, preside associata e professoressa di economia presso l’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign, ha affermato di esaminare come la diversità influenzi le prestazioni dei piccoli team.

Le audizioni hanno ricordato alla dottoressa Lloyd come le sue credenziali furono messe in discussione quando fece domanda per un lavoro nel settore edile a Boston dopo aver conseguito un master presso il Massachusetts Institute of Technology. Uno studente universitario, una domanda che ho trovato sconcertante dopo aver conseguito un diploma avanzato in una delle migliori università del paese.

“La tua scarsità in certi luoghi esacerba la domanda ‘Come sei arrivato qui?'”, ha detto. “

Il dottor Lloyd ha detto che era proprio questa prospettiva – di essere una donna di colore, di essere un difensore pubblico federale, del suo servizio nel Comitato per le sentenze degli Stati Uniti – che avrebbe reso il giudice Jackson una risorsa per gli altri giudici.

“Per questo aggiungerai molto valore alla corte”, ha detto. “Sono felice.”

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x