Come sono diventato un cane espatriato – The Times Herald

No, Mary Church non ha comprato il suo fedele American Husky Yupp Top solo per scrivere il suo primo libro. Dai, il cane non sa scrivere.

È sufficiente che il cane abbia in qualche modo scritto un tascabile, “Days of Dogs in Italy: How I Became a Dog”, seguendo il suo blog.

In sostanza, dice Church, “è la storia del mio rapporto ventennale con l’Italia e della mia vita lì” e “un fumetto raccontato dal mio cane, Dino”.

Nonostante la lista dei venditori di animali non sia stata ancora stilata, Dog Days in Italia sta sperperando in classifica.

Il prurito nello scrivere un libro risale a Church, una donna di Fairfield che ha fatto molti viaggi dalla California all’Italia, ei piloti pensavano che fosse un’assistente di volo. Come insegnante di inglese nel New Jersey, ha inviato una storia per bambini per la pubblicazione. Fu rifiutato, ma la Chiesa non rinunciò alla speranza che sarebbe stato pubblicato.

“È stato tanto tempo fa”, ha detto al telefono martedì pomeriggio. “Non voglio ricordare così a lungo.”

Anni dopo, quando viveva a Danville con suo marito da 43 anni, Jim Boddy, “Ho iniziato a scrivere un libro in prima persona e l’ho inviato a molte persone per la revisione”, ha detto Church. “Ho ricevuto commenti molto positivi.”

Nel 2018, la coppia è tornata in Italia e Church ha iniziato un libro “From My Dog’s Point of View” con Dino che scriveva lettere (o a matita) ai suoi “amici canini” in California descrivendo la vita in Italia. Nacquero così le “Giornate dei Cani in Italia”.

“Il blog era popolare”, ha detto Church. “Tutti amano la voce e il senso dell’umorismo di Dino. Ho pensato ‘Dato che è stato un successo, forse Dino dovrebbe essere il narratore del libro’. Ho trovato più facile scrivere con la voce di Dino che con la mia. Scrivere come un cane mi ha dato la libertà di dire qualcosa che non potrei dire come persona”.

READ  I margini dell'ondata di caldo si alzano nell'Europa meridionale, alimentando gli incendi

Fin qui tutto bene. O almeno così sembra, almeno con cinque ottime recensioni su Amazon.com.

Nel libro, Dino racconta l’amore dei suoi compagni per l’Italia e scopre lungo la strada alcune cose sui suoi umani.

“Dino può mettere in discussione tutto”, ha detto Church. “Ci sono molte espressioni divertenti che gli umani usano e può mettere in discussione il linguaggio e ciò che le persone stanno dicendo. Può fare molte domande sulla vita e sul vivere con le persone. “

Nel libro, Dino ha deciso di scrivere poesie e ha lasciato che la chiesa “scrivesse poesie stupide”, ha detto con una risata. “Perché i suoi capelli sono rifiutati, dipinti nello stile di Jackson Pollock.”

Oppure, chiudi a chiave la porta.

È solo in questo modo astratto, ha detto Church, “perché Dino corre su tutta la linea per uscire e fare pipì”. “Questo è un libro divertente. Non è una storia triste. Dino è molto divertente.”

e popolare. Church afferma che Creative Dog ha 7.230 follower su Twitter dopo aver corso per la presidenza. Sì, il cane si è candidato alla presidenza, “ha fatto promesse elettorali come se avesse sempre pulito la sua cacca”.

“Come ho detto, è un libro piuttosto strano”, ha detto Church.

In tutto questo, Church e suo marito hanno trascorso cinque anni dall’inizio alla fine, comprando finalmente una casa in Italia, poi vendendo una casa in Italia e infine trasferendosi a Fairfield un anno e mezzo fa.

“È un processo frustrante”, ha detto Church, riconoscendo che gestisce la vita di Dino e viene coinvolta spesso.

C’è questo conflitto tra cani e “madre” in tutto il libro, ha detto Church, ammettendo di aver “imparato molto su di me.

READ  L'ondata di caldo nell'Europa meridionale genera incendi in Turchia, Italia e Grecia | La voce dell'America

Non ci sarebbe stato nessun dinosauro se l’ex cane della coppia, Luca, non fosse morto all’età di 14 anni.

“Il cane più figo di sempre”, ha detto Church. “Quando è morto, abbiamo detto che dovevamo prendere un altro husky e abbiamo preso Dino, che non assomiglia a Luca. Dino è noce moscata, davvero. Ma ci fa sempre ridere”.

Dino sta andando bene in Italia, ama la pizza e tutto il resto. In effetti, disse Church, era principalmente la crosta.

“Lo stavamo portando in tutti i ristoranti in Italia ed era disteso sul pavimento”, ha detto. “Quando siamo andati in pizzeria, non appena la pizza è arrivata in tavola, stava per essere sulle mie ginocchia”.

Church ha detto che suo marito ama il libro, “anche se non è sicuro di alcune delle cose nel libro”.

Dino non era disponibile per un commento, “ma spero che sia molto orgoglioso di se stesso”, ha detto Church. “Lo sono anche tutti i suoi amici di Twitter.”

C’è un “Twitter Doggie Book Tour” il 27 novembre, ha detto, quando Dino mostrerà “le foto di tutti i luoghi e alcuni dei suoi amici in Italia”.

Church ha detto che c’è già un libro supplementare in lavorazione, intitolato “I Park, So I Am: Dog Days in California”.

Per maggiori informazioni sui Dog Days in Italia, visita amazon.com/Dog-Days-Italy-Became-Expat/dp/B09JYP2M27. Inoltre, c’è un blog, dogdaysinitaly.com, un blog sullo spumante italiano chiamato theproseccoproject.com, e uno su Dolce italiano, channelingnonna.com.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x