Cooper ha una montagna da scalare per vincere il Campionato del Mondo MTB

L’olimpionico Anton Cooper affronta la sua seconda grande sfida in un mese quando si schiera nella corsa campestre ai Campionati mondiali di mountain bike in Italia questa settimana.

Anton Cooper.
Foto: Ross Bell

“La mentalità c’è. Sono pronto a correre di nuovo. Fisicamente può essere la sfida più grande, soprattutto con il fitto calendario”.

Il corridore di Christchurch è arrivato sesto alle Olimpiadi di Tokyo tre settimane fa, il miglior traguardo olimpico di qualsiasi corridore di cross country neozelandese, e il 27enne spera di recuperare abbastanza per ripetere quella prestazione.

Cooper ha detto che una delle sfide di questo fine settimana è come gestire i piloti per riprendersi dal caldo soffocante in Giappone.

“La prima settimana a casa è stata dedicata al recupero. La seconda settimana è tornata alla routine di allenamento e la scorsa settimana è stata aggiunta di nuovo un po’ di intensità. Sto cercando di replicare la forma che ho avuto a Tokyo. Non so se sarà possibile.

“Hai un cambiamento di tempo; l’alta intensità della gara e il caldo influiscono tutti. Poi c’è tutto l’allenamento che metti in atto per assicurarti di raggiungere il picco per quell’evento, quindi ci vuole un po’ di tempo per riprendersi da tutto ciò. Tokyo è stato il tuo primo evento e ora devi resettare e tornare di nuovo”.

Cooper crede che ci sarà molto interesse per i Campionati del Mondo di quest’anno, con piloti che hanno gareggiato alle Olimpiadi contro altri che non hanno fatto le loro squadre nazionali e che “non riescono a dimostrare un punto”.

Ci sono molte gare per i corridori di fondo, con uno short track come titolo mondiale a sé stante per la prima volta, compresa la gara di qualificazione e la gara di fondo di cinque giorni.

READ  Thomas Tuchel dice di aver chiesto al consiglio di amministrazione del Chelsea se erano sicuri di licenziare la "leggenda" Frank Lampard | notizie di calcio

“Sono uno dei primi 10 piloti di short track quest’anno e lo devi allo sport per venire a correre. Se andrà bene sullo short track gli darò una buona possibilità, ma a parte questo risparmierò qualcosa per questo “, ha detto Cooper, che ama il percorso della Val di Sole nel nord Italia. , dove ha già corso con successo.

“Metà del percorso è basata sulla potenza – più ripida, più scorrevole – e l’altra metà presenta un paio di salite più ripide e cose più tecniche. È un po’ un mix. Non vedo l’ora di correre di nuovo lì”.

Si unisce al campione dei Giochi del Commonwealth Cooper Sam Gees e Ben Oliver nella corsa campestre maschile con Cameron Jones per l’U-23 e Ethan Rose per l’U19.

C’è interesse per l’impegno di Geese, campionessa dei Giochi del Commonwealth, rientrata in classifica dopo due stagioni afflitte da infortuni.

Ciò significa che ha iniziato bene negli stadi della Coppa del Mondo nonostante abbia scalato più di 50 posti nella classifica mondiale a 77.

Il suo obiettivo è continuare a progredire per guadagnare una valutazione competitiva che gli consentirà di competere pienamente il prossimo anno.

I corridori di sci di fondo d’élite sono stati tra i primi 15 piloti del campionato del mondo negli ultimi 15 anni, con il migliore dei quali è stato il n. 16 del campionato Cooper all’Elite Debut di Cairns nel 2017, mentre Cooper e Gis hanno entrambi terminato l’anno scorso in mezzo del gruppo.

Le prospettive sono cambiate quest’anno con Cooper che sale al sesto posto nella classifica mondiale e al sesto a Tokyo.

READ  Jack Grealish dà all'Aston Villa una grande spinta e spera in una connessione con l'Inghilterra da Gareth Southgate

Fa parte di una squadra neozelandese di 16 persone che gareggia tra cross country e downhill al Val di Sol Bike Park in Trentino.

Ci sono sette uomini più il campione nazionale femminile Jes Belewitt a competere nella competizione di discesa libera d’élite insieme a James McDermid, Lachey Stephens McNab e J Johnston nella classe junior.

A guidare i corridori d’élite c’è George Branigan, che è attualmente il 21° miglior rider kiwi più sexy del mondo.

È stato raggiunto dal 34esimo seme Brooke MacDonald, che è arrivato dopo il 15esimo all’ultima Coppa del Mondo, Sam Blinkensopp, Sam Gill, l’ex medaglia junior Tohuto-Eriki Penny, Charles Murray e Finn Huxby-Brown.

Sfortunatamente, i fratelli Taranaki Ed e Wayne Masters salteranno il torneo a causa di un infortunio.

L’azione prende il via mercoledì con le gare di sci di fondo d’élite e la finale di discesa libera lunedì (ora della Nuova Zelanda).

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x