Cork Carter Daniel Kelleher è impressionante in Italia

Il karting di Cork Daniel Kelleher è stato il miglior concorrente irlandese nella finale IAME Warriors 2021 all’Adria Karting Raceway in Italia durante il fine settimana.

L’undicenne era uno dei 10 quartieri di Motorsport Ireland che hanno preso parte all’evento, che ha visto la partecipazione di oltre 300 corridori provenienti da 29 paesi. Ha conquistato il secondo posto nella classe IAME X30 Mini, privandolo della vittoria per 0,067 di secondo.

Keeler ha messo il kart gestito da Fusion Motorsport in pole position nella finale di sabato, mentre lo svizzero Killian Goceron di Carter e il britannico Lewis Werrell hanno inseguito.

Prendendo la bandiera a scacchi poco prima di Kelleher, Josseron ha completato il podio.

Tudge Buckley di Nas Carter, nipote dell’auto da rally Gear Buckley, è arrivato 13° in gara.

Il dublinese Richie Faulkner è arrivato quarto negli IAME X30 Masters.

Nella finale IAME X30 Juniors, Andre Patrick Dabiga di Leinster ha concluso 25esimo e Alex O’Grady di Galway 28esimo su 34 concorrenti, Colin Cronin di Bileki ha portato a casa 11esimo nella finale B, mentre Jack Buckley (NAS) è arrivato secondo.Nono nella finale C .

Nella finale C degli IAME X30 Seniors, Alex Coby di Kildare, Sean Hogan di Roscommon e Robert Cronin di Ballylickey sono arrivati ​​rispettivamente 9°, 14° e 24°.

Matt Griffin di Cork e i compagni di squadra di Spirit of Race Duncan Cameron e David Perrell hanno portato la loro Ferrari 488GTE al quarto posto alla 4 Ore di Portimao, l’ultimo round della European Le Mans Series per prendere un posto automatico per il Team Spirit of Race. La prossima stagione è la 24 Ore di Le Mans.

READ  Tennis: Sener si qualifica per la finale di Miami battendo Bautista Agut

Nel frattempo, nella TMC Motox Munster Star Series che si è conclusa a Vernon Mount, Cork, ci sono state le vittorie del campionato Fin Wilson (KTM) di Bandon nella gara giovanile 125cc; John Barry (Yamaha) di Ballincollig in AMX1; David Galvin (Yamaha) di Coachford in MX2 e Philip Deasy (Yamaha) di Turner’s Cross in BMX1.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x