Coronavirus: una città cinese si spegne viva dopo la diffusione del virus

PECHINO (Reuters) – La città di Guangzhou, nella Cina meridionale, ha bloccato un quartiere e ha ordinato ai residenti di rimanere a casa sabato per un test sul coronavirus porta a porta sulla scia di un’ondata di infezioni che ha scosso le autorità.

Guangzhou, un centro commerciale e industriale di 15 milioni di persone a nord di Hong Kong, ha segnalato 20 nuovi contagi la scorsa settimana. Il numero è esiguo rispetto alle migliaia di casi giornalieri in India, ma le autorità cinesi erano allarmate perché credevano di essere sotto controllo.

Il quotidiano ufficiale Global Times ha citato le autorità sanitarie affermando che la diffusione dell’infezione è stata “rapida e forte”.

L’ordine di soggiorno del sabato si applica ai residenti di Five Streets nel distretto di Liwan, nel centro della città.

I mercati esteri, i centri per l’infanzia e i luoghi di intrattenimento sono chiusi. Era vietato mangiare in un ristorante al coperto. Alle scuole elementari è stato detto di sospendere le lezioni di persona.

Alle persone in parti di quattro aree circostanti è stato ordinato di limitare le attività all’aperto.

Il governo della città aveva in precedenza ordinato a centinaia di migliaia di residenti di essere sottoposti a test dopo le infezioni iniziali. Il governo ha detto che circa 700.000 persone sono state testate entro mercoledì.

La Cina segnala alcuni nuovi casi ogni giorno, ma dice che si ritiene che quasi tutti siano persone che sono state infettate all’estero. Il numero ufficiale di morti sulla terraferma è 4.636 su 91.061 casi confermati.

Sabato, la Commissione sanitaria nazionale ha segnalato due nuovi casi trasmessi localmente a Guangzhou e 14 in altre parti del paese che, secondo quanto affermato, provenivano dall’estero.

READ  Il pubblico ministero iraniano ha detto che 10 persone accusate di aver abbattuto l'aereo ucraino

I media statali affermano che crede che la maggior parte delle recenti infezioni a Guangzhou siano legate a una donna di 75 anni che è stata scoperta il 21 maggio per la prima volta in India. La maggior parte degli altri partecipava a una cena con lei o viveva insieme.

Questa infezione si è diffusa nella vicina città di Nanshan, dove un nuovo caso confermato e due casi asintomatici sono stati segnalati sabato dopo che le persone di Guangzhou sono state testate, secondo il Global Times.

var addthis_config = {services_exclude: "facebook,facebook_like,twitter,google_plusone"}; jQuery(document).ready( function(){ window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '404047912964744', // App ID channelUrl : 'https://static.ctvnews.ca/bellmedia/common/channel.html', // Channel File status : true, // check login status cookie : true, // enable cookies to allow the server to access the session xfbml : true // parse XFBML }); FB.Event.subscribe("edge.create", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_like_btn_click'); });

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); }; requiresDependency('https://s7.addthis.com/js/250/addthis_widget.js#async=1', function(){ addthis.init(); }); var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x