Daniil Medvedev raggiunge le semifinali di ATP Cup

“Qui, hai quell’energia in cui ti diverti con la squadra. Volevo mostrare loro che ero qui e che cercavo di portarci a quella vittoria. “

Caricamento in corso

La prestazione vincente di Medvedev nel “Gruppo della morte” – che ha già visto l’Australia eliminata nel match per il conto alla rovescia – è stata lasciata al doppio.

Il numero 2 del mondo è tornato insieme al numero 2 russo Roman Svyulin. Anche l’Italia ha selezionato i suoi migliori giocatori, mandando Berrettini e Sinner alla Ken Rosewall Arena con una striscia positiva in semifinale.

Gli italiani all’inizio hanno avuto la meglio. Hanno vinto il primo set 7-5, ma sono stati rotti all’inizio del secondo set e non sono riusciti a tornare. Ciò ha lasciato che il destino del Gruppo B fosse deciso da un tie-break di 10 punti.

Ancora una volta Medvedev si è fatto avanti. La Russia ha ottenuto un tiebreak 10-5 e ha prenotato il proprio posto nei quarti di finale.

“Eravamo in una situazione difficile”, ha detto Medvedev. “Soprattutto quando Jannick stava colpendo le palle sulla linea di porta. In ogni cambio e tiro che dovevamo fare, abbiamo cercato di discuterne per vedere cosa potevamo fare meglio e come potevamo migliorare la partita. Ha funzionato molto bene. Avevamo alcune piscine pazze, è stata una grande partita.” .

Nel Gruppo C, la Gran Bretagna ha mantenuto vive le sue ultime quattro speranze con una vittoria per 2-1 sugli Stati Uniti.

Daniel Evans e Taylor Fritz hanno afferrato la gomma del singolo, riportando il pareggio al doppio, mentre i britannici hanno vinto il match tiebreak 10-8. Ma il loro destino dipende dall’esito dello scontro del Canada con la Germania.

READ  Il proprietario di Chucky ritorna e le poche opzioni di Francesco

Se vince la Germania, la Gran Bretagna accede ai quarti di finale. Se il Canada reclama il pareggio, sarà eliminato nel Gruppo C.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x