Decine di rapiti da una scuola islamica nel nord della Nigeria | Notizie di conflitto

Il governo statale dice che circa 200 bambini erano a scuola quando uomini armati hanno aggredito le motociclette.

Dozzine di studenti sono stati rapiti da una scuola islamica nello Stato del Niger, nella Nigeria centro-settentrionale, domenica, hanno detto funzionari della polizia e del governo statale.

Il governo dello stato del Niger ha detto su Twitter che circa 200 bambini erano a scuola al momento dell’attacco di domenica, aggiungendo che era stata presa una “cifra non confermata”.

Il rapimento è avvenuto il giorno dopo che 14 studenti sono stati rilasciati da un’università nel nord-ovest della Nigeria, dopo aver trascorso 40 giorni in prigionia.

Un portavoce della Polizia di Stato del Niger ha detto in una dichiarazione che uomini armati in motocicletta hanno attaccato la città di Tijena nel distretto governativo locale dello stato di Ravi intorno alle 15:00 (1400 GMT) di domenica.

Ha detto che gli aggressori “hanno sparato indiscriminatamente e rapito un certo numero di bambini, che non sono ancora stati confermati, nella scuola islamica di Salho Tanko”. Una portavoce del governatore dello stato ha detto che una persona è stata uccisa durante l’attacco e un’altra è rimasta gravemente ferita.

Gli studenti sono stati rapiti da un gruppo armato, che ha attaccato la città di Tijena, nel nord-ovest della Nigeria

Gruppi armati sono stati accusati di sequestro di persona a scopo di estorsione con una serie di raid su scuole e università nel nord della Nigeria negli ultimi mesi, e da dicembre hanno rapito più di 700 studenti per il riscatto.

Il proprietario della scuola, Abu Bakr Tejina, ha detto a Reuters in un’intervista telefonica di aver visto l’attacco.

Ho visto personalmente tra le 20 e le 25 motociclette con uomini pesantemente armati Tijina, che vive a 150 metri (circa 500 piedi) dalla scuola, ha detto: “Sono entrati e partiti con circa 150 studenti o più.

READ  Taiwan registra la più grande incursione mai registrata dell'aeronautica militare cinese | China News

“Non possiamo essere precisi perché la maggior parte di loro non ha raggiunto la scuola in quel momento”, ha detto, quando gli sono stati chiesti maggiori dettagli sul numero preso.

Tejina ha detto che ci sono quasi 300 alunni di età compresa tra 7 e 15 anni. Ha detto che gli alunni vivevano a casa e frequentavano le lezioni solo sul posto.

Un funzionario scolastico, che ha chiesto l’anonimato, ha detto all’AFP che gli aggressori inizialmente hanno preso più di 100 bambini, “ma in seguito hanno restituito quelli che consideravano troppo piccoli per loro, di età compresa tra i 4 ei 12 anni”.

Il governo statale ha detto, in una serie di tweet, che gli aggressori hanno rilasciato 11 scolari “troppo piccoli per andarsene”.

La maggior parte degli studenti rapiti negli ultimi mesi sono stati prelevati da collegi.

Bande armate stanno terrorizzando le persone nel nord-ovest e nel centro della Nigeria saccheggiando villaggi, rubando bestiame e rapendo persone a scopo di estorsione.

Il 20 aprile, uomini armati conosciuti localmente come “banditi” hanno preso d’assalto l’Università di Greenfield nel nord-ovest della Nigeria e hanno rapito circa 20 studenti, uccidendo un membro della facoltà.

Cinque studenti sono stati giustiziati pochi giorni dopo per costringere le famiglie e il governo a pagare un riscatto e circa 14 studenti sono stati rilasciati sabato.

I giornali locali hanno detto che le famiglie hanno pagato un riscatto totale di 180 milioni di naira (440.000 dollari) per il loro rilascio.

Bande criminali mantengono campi nella foresta di Rojo che si estende negli stati di Zamfara, Katsina, Kaduna e Niger.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x