Detenuti in Italia per la morte di immigrati britannici vietnamiti | Italia

La polizia italiana ha arrestato un uomo ricercato nel Regno Unito in relazione a un complotto di traffico di esseri umani che ha ucciso 39 migranti vietnamiti nel retro di un camion.

Stefan Damien Dragos, un cittadino rumeno di 28 anni, è accusato di aver fornito il camion che ha portato i migranti in Inghilterra, secondo un comunicato della polizia.

Ha aggiunto che Dragos, detenuto dalla polizia a Milano su mandato di cattura britannico, “appartiene a un’organizzazione criminale dedita all’immigrazione clandestina”.

39 vietnamiti – il più giovane dei quali è due ragazzi di 15 anni – sono morti soffocati in un container mentre venivano trasportati in quella che speravano sarebbe stata una nuova vita in Gran Bretagna.

I loro corpi sono stati trovati all’interno dell’unità sigillata in un porto vicino a Londra nell’ottobre 2019.

Il caso ha gettato una nuova luce scioccante sui tempi necessari agli immigrati per raggiungere la Gran Bretagna e le bande stanno sfruttando la loro disperazione.

I leader del giro di contrabbando, Ronan Hughes e Georgie Nika, sono stati giudicati colpevoli di 39 capi di omicidio colposo in un tribunale di Londra all’inizio di quest’anno e incarcerati rispettivamente per 20 e 27 anni.

I conducenti Maurice Robinson ed Eamonn Harrison sono stati condannati rispettivamente a 13 e 18 anni di carcere.

READ  Tokyo: Spagna e Grecia vincono i gironi di pallanuoto con ottime prestazioni difensive

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x